La sezione bustocca della Lega fa gli auguri a Reguzzoni

In una nota stampa il Carroccio esprime la sua soddisfazione anche per il risultato in città e per l'assoluzione dell'ex sindaco Tosi e di alcuni suoi assessori

«E’ doveroso esprimere la soddisfazione della sezione Busto Arsizio della Lega Nord per la riconferma alla carica di presidente della Provincia di Varese del bustocco Marco Giovanni Reguzzoni». In un comunicato stampa la sezione di Busto del Carroccio si compiace della rielezione di Reguzzoni e rilancia il grande entusiasmo della Lega per la partecipazione massiccia da parte di iscritti, simpatizzanti e militanti alla campagna elettorale che «ha permesso al partito di raggiungere il 19,44% riportando la Lega ad essere il secondo partito cittadino». Gli elettori, srcondo la Lega, hanno premiato la capacità gestionale di questi anni rafforzata da una reale coerenza tra proposte e fatti. Un appunto, infine, arriva dalla conclusione del procedimento penale a carico di alcuni esponenti del partito (l’ex sindaco Tosi e gran parte della sua Giunta) che si è concluso positivamente con la piena assoluzione per  tutti gli imputati.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Maggio 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.