Maltrattamenti in famiglia, due arresti a Fagnano e Castellanza

Un impiegato perseguita e aggredisce l'ex moglie, finendo in cella su ordine del magistrato; stessa sorte per un ecuadoregno, clandestino, denunciato dalla moglie

Due arresti per maltrattamenti in famiglia: questo il bilancio di due distinti interventi dei Carabinieri della compagnia di Busto Arsizio tra domenica e lunedì. Nel primo caso, i carabinieri della Stazione di Castellanza hanno arrestato nella notte tra domenica e lunedì uno straniero, reo di non aver ottemperato all’ordine di espulsione dal territorio nazionale. Contestualmente all’arresto i militari gli hanno notificato anche una misura cautelare di allontanamento dalla casa dove viveva con i familiari e dai luoghi frequentati dalla moglie. L’ordinanza è stata emessa dal GIP di Busto Arsizio, dott.ssa Savignano, su richiesta del sostituto procuratore Loredana Giglio, per maltrattamenti in famiglia.

Il destinatario dell’ordinanza è un pregiudicato straniero di 36 anni: originario dell’Ecuador: clandestino, abitava a Castellanza con la moglie e due figli che risultano viceversa in regola con il permesso di soggiorno. L’ordinanza è scaturita da una denuncia della moglie per maltrattamenti: le violenze sarebbero state commesse negli ultimi anni, ma solo recentemente la donna aveva trovato la forza di rivolgersi ai Carabinieri per denunciarle.
Molto probabilmente lo straniero verrà espulso dal territorio nazionale nei prossimi giorni.

Un’altra ordinanza per il medesimo reato è stata emessa dal GIP di Busto Arsizio Donatella Banci, ma in questo caso si tratta di custodia in carcere,  eseguita dai carabinieri di Fagnano Olona domenica pomeriggio.
Si tratta di un cittadino italiano, di professione impiegato, residente in provincia di Milano: negli ultimi mesi si era reso responsabile di una serie di aggressioni e violenze nei confronti dell’ex moglie, che abita a Fagnano Olona. Le sue continue aggressioni avevano compromesso anche la serenità dei figli, ancora piccoli. In più di un’occasione l’ex moglie si era rivolta ai carabinieri per denunciare quanto accadeva a suoi danni: dopo un’approfondita indagine che aveva ricostruito tutti gli episodi di violenza, il Comando di Fagnano Olona aveva inoltrato un’informativa alla Procura della Repubblica. Sulla base del rapporto dei carabinieri il Sostituto procuratore Valentina Margio aveva richiesto l’arresto eseguito ieri. Ora l’uomo è detenuto nel carcere di Busto Arsizio.

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 21 Maggio 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.