Max Ferrari: «Elezioni farsa in un clima di intimidazione»

Caustico il leader degli indipendentisti dopo la scritta fuori dalla casa di uno dei suoi candidati alle provinciali

È furibondo Max Ferrari, piombato sul posto da Varese dopo il "Ribellati sto c….." scritto a spray sul muro della casa di Giovanni Stefanazzi. Anche un cobra farebbe bene a non girargli intorno, per timore di essere morsicato. «È un brutto tentativo di intimidazione portato direttamente a casa di una persona, come a dire "sappiamo dove abiti", e fa parte di un clima di violenza psicologica che certe forze politiche portano avanti. Per giunta con un miserabile tentativo di depistaggio» rincara inviperito il giovane leader del Fronte Indipendentista Lombardia, candidato alla presidenza della Provincia gli indipendentisti lombardi.

«Dietro ad atti come questo ci sono determinati gruppi che strappano e coprono i nostri manifesti e fanno pressione sulle associazioni perchè non ci invitino neppure ai dibattiti. Questa campagna elettorale è una farsa» prosegue Ferrari, sfogandosi: «Vi garantisco che era più equa la campgna elettorale che ho visto in Iraq (sic!, ndr) – e non dico per dire, io laggiù c’ero andato . Poi TelePadania mi piantò in asso sul posto, e dopo aver dovuto letteralmente dormire sotto le jeep degli americani riuscii a tornare a casa solo grazie a Funari, altrimenti ero ancora lì a vagare per il deserto…» Chiuso il capitolo delle rimembranze, Ferrari coglie l’occasione per partire all’attacco del suo bersaglio preferito, il suo ex partito: «Qui in provincia la Lega ha invaso tutti gli spazi elettorali, guardate solo i cartelloni del candidato presidente: sono larghi il doppio di tutti gli altri, come a dire: "io posso", anche se non si potrebbe. È l’arroganza di sempre».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 09 Maggio 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.