Parma nuovo presidente dei giovani industriali Univa

Il giovane, classe 1972, è la quarta generazione dei Parma, dell'omonima industria leader nelle casseforti, ma è anche un imprenditore autonomo, in ingeneering della sicurezza. Succede a Carlo Vanoni

Si è consumato nel pomeriggio del 3 maggio 2007 il passaggio di consegne tra presidenti del gruppo giovani imprenditori Univa. Il nuovo eletto, che succede a Carlo Vanoni, in carica dal 2005, è Alberto Parma (a destra nella foto).

Parma, nato a Milano,laureato in giurispruduenza, abita oggi a Saronno, dove è amministratore della Sec.pro, società di ingeneering della sicurezza. Ma è anche consigliere della Parma Antonio e figli, l’azienda leader nella produzione di casseforti e impianti di sicurezza fondata dal bisnonno Antonio e giunta ormai alla quarta generazione.
Iscritto al gruppo giovani dindustriali dal 2000, è vice presidente dal 2005. Due anni prima era stato eletto nel comitato regionale del gruppo giovani imprenditori di confindustria Lombardia.

Parma ha improntato le sue prime parole da presidente alla continuità, o meglio alla "sempre maggiore tendenza al miglioramento – ha affermato – in uno spirito di continuità con i buoni risultati del passato".
Per l’ultimo discorso da presidente di Carlo Vanoni invece qualche parola di malinconia: "In questi anni ho avuto momenti belli e intensi, insieme a momenti di grandi delusioni. Ho incontrato nemici – pochi – ma ho conosciuto anche tanti amici veri, che mi hanno sostenuto fino all’ultimo e sentirò sempre vicini"
.

Ad assistere al passaggio di consegne, tutta la più alta dirigenza Univa, passata e futura: da Alberto Ribolla a Michele Graglia, da Marino Vago a Luigi Prevosti. Ribolla in particolare ha sottolineato l’importanza nel tempo di questo gruppo "Da cui provengono tanti presidenti di Unione Industriali". E forse anche per questo è stata ancora più significativo l’accostamento, nella stessa riunione, dei vincitori del Management game 2007: cioè della prossima generazione di giovani imprenditori.

Che, per la cronaca, sono il team “Grey” (composto da Andrea Cardone, Alessio Lorusso, Mirko Pellegrini, Alessandro Ravazzani) del Liceo Scientifico Statale “Marie Curie” di Tradate, arrivato primo. Al secondo posto la squadra “Smile” (Elena Cattaneo, Daniele Distefano, Sara Fusetti, Emanuele Saibene) dell’Itis “G. Riva” di Saronno. La medaglia di bronzo è andata, invece, all’impresa virtuale “Navy” (Stefano Beccardi, Giovanni Manna, Andrea Morsicano, Andrea Petrea) dell’Istituto Superiore “Don Lorenzo Milani” di Tradate.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 03 Maggio 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.