Bancari, soluzioni in vista per il rinnovo del contratto nazionale

L'Abi ha incontrato le organizzazioni sindacali del credito. Il confronto proseguirà il 22, 23 e 30 novembre

Si intravede il sereno alla fine della battaglia per il rinnovo del contratto nazionale (Ccnl) del credito intrapresa dai sindacati dei bancari. Il 15 novembre scorso l’Abi (associazione bancaria italiana) ha incontrato le segreterie nazionali dei rappresentanti dei lavoratori per valutare la possibilità di continuare gli incontri per l’aggiornamento del Ccnl.

"Gli argomenti trattati sul mercato del lavoro e sull’occupazione -spiega in una nota delle organizzazioni sindacali (Dircredito, Fabi, Falcri, Fiba/Cisl, Fisac/Cgil, Silcea e UilC.A)– anche con scambio di documenti, hanno consentito una maggiore comprensione ed un relativo avvicinamento delle rispettive posizioni. Determinante e’ stato, al fine della possibilità di proseguire la trattativa, il chiarimento sulla parte economica. L’ABI ha preso atto della richiesta salariale che si pone oltre l’inflazione, ritenendo possibile aprire il confronto in un quadro di compatibilità".

Tali affermazioni hanno reso possibile ipotizzare una prosecuzione del confronto nei giorni 22, 23 e 30 Novembre.

"Le Segreterie Nazionali – conclude il documento – ritengono questa fase particolarmente importante ai fini di una positiva evoluzione della vertenza ed informeranno tempestivamente lavoratrici e lavoratori del proseguimento del confronto".

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 19 Novembre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.