Commissione Statuto: iniziata la fase finale dei lavori

Il presidente del consiglio Ettore Adalberto Albertoni: “E’ un notevole passo avanti, ora occorre entrare nel merito e concludere”

E’ iniziata oggi la fase finale del lavoro della Commissione Statuto, che dovrà portare all’approvazione della nuova carta costitutiva della Regione Lombardia entro il 31 marzo 2008. Nella riunione, convocata dal presidente della Commissione Giuseppe Adamoli e alla quale ha partecipato il presidente del Consiglio regionale Ettore A. Albertoni, si è svolta infatti una discussione generale su una bozza di testo di statuto con l’obiettivo, confermato, di riferire all’assemblea consiliare il prossimo 4 dicembre.  

«È positivo – ha dichiarato Albertoni – che, sia pure con un certo ritardo, sia stata predisposta la bozza del nuovo Statuto di autonomia della Lombardia e credo che a questo punto ci siano le condizioni per concludere entro il termine ultimo fissato, cioè il 31 marzo 2008». Albertoni ha rivolto apprezzamento alla Commissione Statuto e al suo presidente Adamoli per l’impegno dimostrato e il risultato a cui si è approdati: «Un lavoro completo, che prevede opzioni diverse in più punti e che registra anche un’ampia convergenza sui aspetti strategici, come la forma di governo». Albertoni ha poi auspicato una sintesi del testo: «Non commento in questo momento la bozza, che mi riservo di studiare prima con attenzione, credo però che l’ottantina di articoli che prevede possano essere ridotti, eliminando per esempio le ripetizioni delle prescrizioni costituzionali». Tra i punti di forza del testo Albertoni ha già però individuato ed evidenziato il fatto che non si preveda di costituire Gruppi con un solo consigliere: «Il problema sarà per le liste che da subito eleggeranno un solo eletto, ma si troverà certamente una soluzione. Nel frattempo – ha concluso Albertoni – confermo la massima attenzione da parte dell’Ufficio di Presidenza per il proficuo prosieguo dei lavori”. Da ultimo ha voluto rivolgere un appello: «Innanzitutto ai consiglieri, affinché nella loro veste di legislatori costituenti diano forma a poche ma applicabilissime regole; poi ai Comuni, alle Province, alle Università, alle Camere di Commercio, a tutte le Associazioni e ai Gruppi culturali, sociali ed economici, oltre che ai mezzi di informazione, perché pongano l’adeguata attenzione a questi temi, che non sono un lusso, ma l’essenza stessa della democrazia, con un’incidenza importantissima sulla vita quotidiana di tutti i Lombardi». 

«Si sta lavorando con spirito costruttivo – ha detto il presidente della Commissione Statuto Giuseppe Adamoli – e a questo proposito ringrazio Albertoni per la continua attenzione con la quale segue la Commissione con grande volontà costruttiva e propositiva. Dopo la discussione generale di oggi avvieremo la fase di confronto sul testo per la messa a punto del Progetto di Legge formale che mi auguro possa essere sottoscritto dal numero più ampio possibile di Gruppi politici e sul quale daremo corso al normale procedimento regolamentare. Un dato politico è per oggi certo e lo sottolineo con piacere. Lo spirito unitario e bipartisan, che ha contrassegnato fin dall’inizio questa Commissione, è stato pienamente confermato. Il 4 dicembre il Consiglio Regionale si riunirà per discutere dello Statuto Regionale e potremo confrontarci su dati molto concreti. Tutti insieme vogliamo realizzare uno Statuto snello, valoriale, essenziale».

Tra i contenuti della bozza esaminata questa mattina si segnalano alcuni principi fondamentali: la sussidiarietà (da attuare con forme nuove per quanto riguarda il rapporto con gli enti locali), la forma di governo presidenzialista, basata sull’elezione diretta del Presidente e nello stesso tempo il rafforzamento e la valorizzazione delle funzioni, delle prerogative e del ruolo del Consiglio regionale. In particolare si prevede di sottolineare le funzioni di controllo e di valutazione degli effetti delle leggi. Tra gli altri punti, la garanzia di una equilibrata presenza di donne e uomini nella vita sociale e politica.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 19 Novembre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.