I monarchici “ripudiano” Vittorio Emanuele ed Emanuele Filiberto

Il comunicato è comparso oggi, giovedì 22 novembre, nella home page del coordinamento varesino dell’Unione monarchica italiana

Il comunicato è comparso giovedì 22 novembre nella home page del coordinamento varesino dell’Unione monarchica italiana. Il commento dal titolo “Siamo alle solite” prende le distanze dalla richiesta di risarcimento avanzata da Vittorio Emanuele e il figlio Emanuele Filiberto. Di seguito il testo dove si spiega e si argomenta la presa di distanza. 

(foto : Emanuele Filiberto in visita alla Schiranna di Varese per ritirare la sua moto Mv-Augusta "Brutale " )

__________________________________________

Siamo alle solite

«Il programma televisivo “Ballarò” ha realizzato un servizio sulla richiesta dei Savoia ex-esiliati di un esorbitante risarcimento danni nel confronti dello Stato italiano. I due richiedono un totale di 260 milioni di euro e la restituzione dei beni confiscati alla Famiglia Reale con l’instaurazione della repubblica. Il giornalista di Rai tre, una volta sottoposta ad Emanuele Filiberto la copia della richiesta di risarcimento, ottiene ciò che vuole: il presidente di “Valori e futuro”, preso alla sprovvista e colto da visibile imbarazzo, farfuglia confuse argomentazioni per giustificare la loro richiesta.

In trasmissione i politici presenti – di destra e di sinistra – bollano come una pagliacciata la richiesta dei due…

La cosa era più che prevedibile ma è sui giornali del giorno dopo che apprendiamo lo scatenarsi della nuova crociata anti monarchica.     Commenti da ogni parte d’Italia che gettano fango sulla storia di Casa Savoia e sulla Monarchia in generale, partendo dal pretesto dell’ennesima assurdità propinata dai discendenti biologici dei Re d’Italia! Bel colpo cari Vittorio Emanuele ed Emanuele Filiberto! Come al solito, assecondando il vostro incomprensibile bisogno di denaro, vi dimostrate i più accaniti nemici della Causa monarchica garantendo la massima impopolarità!
Speravamo che, dopo l’arresto di Mariano Turrisi per associazione mafiosa (evento che ha definitivamente scavato la fossa alle ambizioni politiche del “principino”), questi Savoia avessero la decenza di ritirarsi dalle scene. Vana e pia illusione!
Siamo preparati e abbiamo le argomentazioni per controbattere alle ingiustificate accuse verso la storia di Casa Savoia ma ci rendiamo conto che siamo sottoposti ed estenuanti fatiche per cercare di  mettere le toppe ai disastri causati da "bizzarri" rappresentanti di una gloriosa dinastia».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Novembre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.