La Provincia di Milano stanzia 500mila euro per aiutare i rom

Alle norme del decreto legge appena entrato in vigore, la provincia di Milano accompagna due progetti per aiutare i rumeni in Romania

Il vecchio slogan padano “Aiutiamoli a casa loro” viene ora fatto proprio dal presidente della Provincia di Milano Filippo Penati. Preoccupata dai gravi problemi di sicurezza e di degrado che affliggono le grandi aree metropolitane del nostro Paese la Provincia di Milano ha deciso di stanziare 500mila euro per migliorare le condizioni di vita degli adolescenti disagiati in Romania e favorire l’inserimento di rom e rumeni nella vita sociale, economica e culturale romena. La delibera del finanziamento verrà approvata dalla giunta il prossimo lunedì e permetterà di realizzare, in collaborazione con la onlus “Bambini in Romania” di don Gino Rigodi, due progetti nelle province romene di Valcea e di Mehedinti. Il primo progetto prevede percorsi di recupero e reinserimento per 38 ragazzi abbandonati o sbandati, il secondo aiuterà rom e rumeni in difficoltà ad uscire dalla condizione di marginalità, offrendo loro un’opportunità di lavoro, in collaborazione anche con alcune imprese italiane presenti nell’area. “Chiediamo” dichiara il presidente Penati “che vengano applicate da subito le norme del decreto legge entrato oggi in vigore, per un’azione ferma e decisa di rimpatrio a partire dall’espulsione di quei cittadini rumeni che hanno precedenti penali”, “Accanto a questa richiesta abbiamo deciso di investire in questi progetti per prevenire e contrastare a valle, nel paese d’origine, il rischio di emarginazione che spinge queste persone a spostarsi”.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 03 Novembre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.