Un milione di euro per cercare nuove falde

Il “tesoretto” dovuto a maggiori entrate è stato destinato alla Seprio Servizi per la ricerca dell’acqua «per fronteggiare eventuali crisi idriche»

Un milione di euro per l’acquedotto della città. È la somma parziale dell’avanzo di amministrazione che il Comune stanzierà alla Seprio servizi per la ricerca dell’acqua per fronteggiare le prorbili future crisi idriche. La somma destinata arriva da un piccolo “tesoretto” che si è ritrovato il comune in seguito a da delle maggiori entrate dell’ultimo periodo. «Questo ci permette di poter investire nell’acquedotto della città – spiega il sindaco Stefano Candiani -. Ricercare l’acqua, andare alla ricerca di nuove falde, costa, ma è necessario per evitare che in futuro si verifichino situazioni come quelle avvenute in passato. La scorsa estate è stata meno tragica del 2006, ma perché ci siamo messi in testa di evitare la crisi sistemando le perdite nell’acquedotto e pulendo i vecchi pozzi. Ora serve trovare nuovi fonti».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 15 Novembre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.