Sicurezza sulle strade, gli studenti milanesi la raccontano al Cinema

Spot e cortometraggi in gara fino al 31 marzo per parlare di educazione stradale

Un film festival per sensibilizzare i giovani sul tema della sicurezza stradale: è l’originale proposta dell’Amministrazione Comunale meneghina – con il prezioso supporto della Polizia Municipale e della rivista Quattroruote –  per tutti gli studenti delle scuole primarie e secondarie cittadine che, sino al 31 marzo prossimo, potranno cimentarsi nella realizzazione di piccoli filmati “stile YouTube”.

“CinemainSicurezza”, questo il titolo del festival/concorso, permetterà agli studenti di trasformarsi in giovani attori, registi e sceneggiatori per ideare e realizzare uno spot (della durata massima di 30") o un cortometraggio (durata massima 15′) che inviti a un comportamento responsabile sulla strada. Tre i temi assegnati: il rispetto della segnaletica, l’uso delle cinture di sicurezza e quello del casco. I migliori video, che saranno selezionati da una giuria di esperti di cinema e comunicazione e da rappresentati della Polizia Locale e della redazione di "Quattroruote", saranno premiati durante una manifestazione che si terrà a Milano nel mese di maggio.

“L’educazione stradale – ha affermato questa mattina, lunedì 28 gennaio, il Vice Sindaco e Assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato alla presentazione dell’iniziativa – e la cultura del rispetto della vita propria e altrui devono diventare obiettivi concreti. Plaudo quindi a questa iniziativa originale e innovativa , che coinvolge gli alunni direttamente e che contribuirà a diffondere maggiore responsabilità e consapevolezza tra i giovani”.

Stando ai dati riportati dallo stesso De Corato – e che hanno come fonte il Ministero degli Interni e l’Organizzazione mondiale della Sanità – nel  mondo ogni 90 secondi muore un ragazzo per incidente stradale, per un totale, ogni giorno, di oltre 1.000 giovani con meno di 25 anni. Gli incidenti stradali sono la prima causa di morte per i ragazzi dai 10 ai 24 anni, e in Italia il maggior numero di vittime per incidenti d’auto si concentrano proprio nella fascia d’età definita “giovanile”.

“Milano è già sulla buona strada – ha commentato il Vice Sindaco –. Tra il 2002 e il 2007, grazie anche alle numerose iniziative di sensibilizzazione al problema avviate nelle discoteche e ai controlli sempre più intensi della Polizia stradale, gli incidenti d’auto sono diminuiti del 23% circa. Da settembre a dicembre i nostri vigili hanno eseguito 1558 controlli con alcool test, di cui 114 positivi: 114 ragazzi che avrebbero potuto fare male a se stessi e agli altri ma che, grazie all’intervento degli agenti, sono stati fermati in tempo. Solo con una partecipazione responsabile di tutti gli utenti  della strada possiamo garantire incolumità ed evitare stragi. L’entusiasmo, l’interesse e la partecipazione dei più giovani ad iniziative di questo tipo sono un motivo di speranza per un futuro di responsabilità e sicurezza”.

Per chi volesse avere maggiori informazioni sul festival “CinemainSicurezza”, regolamento del concorso e scheda d’iscrizione sono disponibili all’indirizzo www.quattroruote.it

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 28 Gennaio 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.