Agenda 21 ecco il piano d’indirizzo

Il documento importante per lo sviluppo del territorio del Luinese

E’ stata presentata lo scorso  7 agosto, in serata, ha avuto la bozza di Piano d’Indirizzo del processo di Agenda 21 Locale “Processi di Agenda 21 Locale: paesaggio, turismo e biodiversità nel contesto dei percorsi ecoturistici del territorio della Comunità Montana Valli del Luinese”.
Tale documento si rivela di importanza fondamentale per lo sviluppo del territorio e contiene le azioni che comporranno il Piano di Indirizzo elaborato sulla base della Relazione sullo Stato dell’Ambiente in cui son stati evidenziati i punti di criticità e i punti di forza dell’ambiente del Luinese. La Relazione sullo Stato dell’Ambiente, si ricorda, è stata presentata lo scorso 22 febbraio e rappresenta la raccolta di tutti i dati di base sull’ambiente fisico, sociale ed economico, un vero e proprio "audit" da cui si è sviluppata la discussione per la redazione del Piano d’Azione dell’
Agenda 21 Locale. 
Anche i cittadini potranno partecipare al processo: in questa fase, infatti, ai sindaci è stato dato un volantino con un questionario redatto sulla base dei contenuti di ciò che è stato discusso sinora che verrà distribuito in questo periodo alla popolazione. La compilazione di questo documento di rivela di notevole importanza per le strategie di sviluppo locale.
L’operato di un anno e tre mesi di attività, coordinata dalla Comunità Montana Valli del Luinese, ha visto il coinvolgimento di tutti i Partner Istituzionali Locali (Comuni) e dei Partner non Istituzionali aderenti al progetto (CAI; Comitato Agricolo e Consorzio per la Tutela della Formaggella del Luinese): durante la FASE 1 Analisi/diagnosi del patrimonio paesaggistico: beni materiali e beni immateriali, sono stati dapprima raccolti e successivamente elaborati i dati  esposti anche in materiale cartografico.
I comuni hanno operato dividendosi in tre gruppi aventi ognuno un capofila a seconda del paesaggio che rappresentano: il paesaggio montano il cui Capofila è il Sindaco di Tronzano L.M., il paesaggio urbano il cui Capofila  è il Sindaco di Brissago Valtravaglia, il paesaggio lacuale il cui Capofila è il Sindaco di Brezzo di Bedero.
Il processo di Agenda 21 Locale nelle Valli del  Luinese è stato possibile grazie ad un finanziamento della Regione Lombardia per la“ Promozione delle Agende 21 Locali e di altri strumenti di sostenibilità ambientale”energia, paesaggio, turismo e biodiversità (DocUP Ob2 (2000 – 2006) – Misura 3.5 sottomisura A).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore