Berteotti (Pd) all’attacco di Farioli sulla nuova giunta: «Non sa decidere»

Il consigliere comunale critica il sindaco che aveva annunciato la sua proposta di rimpasto per il 16 agosto. Cinque giorni dopo a regnare è il silenzio

Che fine ha fatto il sindaco e l’annuncio della nuova giunta? Secondo il consigliere comunale del Pd Alessandro Berteotti, che lo scrive sul suo blog, «Siamo alle comiche. Il Sindaco Farioli annuncia per sabato 16 agosto la presentazione della sua "giunta ombra", quella che per lui potrebbe essere la nuova giunta da proporre ai partiti; però nessuno ne ha avuto notizie. Gli stessi funzionari di partito hanno chiamato la stampa per sapere se i giornalisti ne sapessero più di loro».

Berteotti precisa che «il sindaco, come prevede il Testo unico degli enti locali (TUEL), ha il potere di dare e togliere le deleghe ai suoi assessori. Questo è stato fatto per dare più potere al Sindaco, ma oggi – continua il consigliere –  torniamo ad una situazione precedente al 1990, quando il sindaco era espresso dalla sua maggioranza e quindi non aveva possibilità di scelte autonome».

La decisione non presa non fa altro che confermare la situazione che da tempo l’opposizione ha sollevato nei confronti del sindaco e della giunta, l’immobilismo e la mancanza di decisioni: «Negli ultimi sei anni, dall’elezione di Rosa in poi, la maggioranza della nostra città versa in uno stato confusionale, ma pare che la gente non se ne renda conto. Rosa ha amministrato per un mese, nel maggio del 2005, in completa solitudine, senza nemmeno un assessore, poi gli venne costruita addosso la famosa "cabina di regia", un modo elegante per dire che si tornava proprio a quel modo di governare vecchio di vent’anni».

Secondo Berteotti, infine, il problema di fondo sarebbe il poco buon sangue che scorre tra gli alleati e in particolare tra Lega e Forza Italia, unite in questa giunta «dalla voglia di governare per dividersi il potere, ma non hanno a cuore le scelte migliori per la città. Perfino le linee politiche si sono dimostrate molto diverse fra Lega e FI, anche da prima delle recenti provinciali: in queste condizioni non si governa. Invece a soffrire è la città, che ha bisogno di essere governata con sensibilità ed attenzione per i tanti, troppi segnali negativi che la stanno soffocando».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore