Canottieri derubati, le barche si muoveranno grazie al cuore dei varesini

Un privato e un’azienda rispondono all’appello lanciato dalla società sportiva della Schiranna, derubata dei sei motori che servivano a muovere i motoscafi per seguire l’attività agonistica

“Ho un motore 25 cavalli che presterei per qualche tempo alla Canottieri Varese”. Dall’associazione sportiva non credevano ai loro occhi quando hanno visto le mail arrivate per dare non solo solidarietà dopo il furto subito, ma anche una mano vera e propria per rialzare le sorti della società. Venticinquemila euro di materiale rubato non sono uno scherzo: tirarli fuori sull’unghia dopo il furto subito nella notte tra mercoledì e giovedì scorsi per assicurare l’attività agonistica è un problema. Così gli amministratori hanno pensato di lanciare un appello. «Se qualcuno non ci aiuta, non riusciremo ad organizzare i campionati assoluti di metà settembre, quando arriveranno a Varese oltre 1.000 atleti». Varesenews ha raccolto l’appello, rilanciandolo ai lettori. Ed ecco i primi risultati: “Buongiorno,

abbiamo letto l’articolo relativo ai motori rubati alla Canottieri e volevamo sapere se potevamo essere utili. Siamo una ditta di revisione motori con sede a Binago…”, e via dicendo.
Le buone notizie, quindi, esistono sul serio. La riprova è stata la felicità, da parte della Canottieri, nell’apprendere della gara di solidarietà già partita. «Siamo felicissimi di sapere che a neppure 24 ore dalla notizia del furto vi sia stata una risposta del genere da parte della cittadinanza – dicono dalla società sportiva – . Chi volesse mettersi in contatto con noi potrà farlo direttamente all’indirizzo mail scvarese@tin.it . Grazie ancora».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore