Capolago, lite sul parcheggio della ciclabile

Dietro il cantiere dell'albergo uno scontro continuo: il costruttore firma la convenzione ma dice che farà causa

Il Gruppo Polita ha firmato una bozza di convenzione per la realizzazione delle opere di urbanizzazione, a margine dell’albergo che sta realizzando a Capolago. La firma è arrivata nell’ultimo giorno disponibile.  L’assessore all’urbanistica Fabio Binelli, aveva lanciato un ultimatum a Polita: o firmate, o vi sospendiamo la concessione edilizia per l’intero cantiere. Sandro Polita ha firmato nel pomeriggio, ma ha annunciato che farà causa al comune perchè ritiene di aver subito atteggiamenti ostili dagli uffici. "Non comprendo la posizione del signor Polita – risponde caustico Binelli –  che vuole sollevare polemica su ogni cosa, gli uffici si sono adoperati per permettergli di realizzare un intervento, ma lui vuole fare la figura del perseguitato, perchè pensa che gli porti dei vantaggi".

Il costruttore deve realizzare una serie di opere per la città, ma prima di firmare la convenzione voleva l’assicurazione che il comune avrebbe risolto in fretta la querelle del parcheggio pubblico davanti all’hotel.
L’uscita dei pedoni è nel comune di Buguggiate, che ha fatto sapere di non autorizzare alcuna apertura fintanto che l’unica uscita pedonale sarà sulla rotonda stradale. A conti fatti, Buguggiate vuole una seconda uscita. Varese ha già previsto una passerella sulla Sp1, Polita ha garantito che la farà, ma sospetta che non si possa realizzare e teme che tutto si blocchi, lasciandogli davanti all’hotel una cattedrale nel deserto. Oggi annuncia che farà causa al comune. Da Palazzo Estense rispondono che il costruttore ha l’obbligo di firmare e che la soluzione la si troverà più avanti, dato che l’opera non è tra quelle che deve essere ultimate entro il 15 settembre.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore