Carte di credito clonate e ricettazione, fermato cinese

L'uomo era stata visto in precedenza accompagnare in aeroporto una connazionale già arrestata dai Carabinieri

Malpensa sempre al centro dell’attenzione per le forze dell’ordine: in questo caso per una vicenda di catrte di credito clonate e ricettazione. Si tratta in realtà di sviluppi di un’indagine in corso nelle ultime settimane. Mercoledì è stato fermato presso l’aeroporto un cittadino cinese in procinto di partire per Hong Kong.  Durante un controllo l’uomo è stato trovato in possesso di una carta di credito clonata nonché di merce di varie e prestigio e marche per un valore di poco inferiore ai centomila euro. Il cinese era stato già notato la scorsa settimana mentre accompagnava all’aeroporto, per poi eclissarsi velocemente, la donna cinese arrestata sempre dai carabinieri per lo stesso tipo di reato e trovata anche lei in possesso di numerosa e costosa oggettistica di varie marche. L’uomo deve rispondere di ricettazione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore