Grinta d’argento per Josefa Idem

L'atleta italiana, per soli 4 millesimi, si è piazzata alle spalle dell'ucraina Inna Osypenko nel K1 500 donne

43 anni e grinta da vendere. È Josefa Idem l’atleta italiana di origine tedesca che ha sfiorato il gradino più alto del podio (per un soffio, soli quattro millesimi dall’ucraina Inna Osypenko) e ha portato a casa l’argento nel k1 500 donne. Una frazione tanto piccola da non essere percepita ad occhio nudo ma abbastanza per vedere sfumare l’oro, strappato dalla Osypenko, l’avversaria più temuta. Una gara emozionante: nonostante una partenza non perfetta la Idem ha fatto vedere le sue capacità soprattutto nella seconda parte della gara con una splendida rimonta fino al traguardo.
Al terzo posto si è piazzata la tedesca Katrin Wagner-Augustin.
L’argento di Josefa Idem porta l’Italia a quota 26 medaglie. Per l’atleta invece quella di oggi è la quinta medaglia olimpica: il suo primo podio risale a Los Angeles 1984.

Niente medaglie ma una buona gara per Andrea Facchin e Antonio Scaduto che nel K2 500 si sono piazzati al nono posto.
Una gara sorprendente che ha fatto intravedere il podio anche per Marco Aurelio Fontana che nella mountain bike maschile ha ottenuto la quinta posizione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore