La rotonda “di partito” diventa caso nazionale

Centinaia di commenti arrivati al giornale hanno fatto della “boutade” artistica un vero e proprio tormentone di mezza estate

Lega in bicicletta, l’Italia ci guarda. Le testate nazionali (Corriere, Repubblica, Sole24ore per citarne alcune) hanno rilanciato l’iniziativa della rotonda di partito, con i maggiorenti locali del movimento padanista schierato sulle due ruote dietro il gran capo Umberto Bossi in maglia iridata. I varesini stanno commentando con centinaia di messaggi, dove prevale la perplessità per la scelta un po’ partigiana su una rotonda pubblica. I simpatizzanti del carroccio, invece, contrattaccano e, in generale, sono molto felici di vedere i loro capi ritratti e piazzati lì. Le statue di legno e alluminio, sono rimaste ufficialmente coperte fino alle 20 di giovedì, per venir svelate al pubblico in serata. In questi giorni gli automobilisti non le potevano ancora vedere, tant’è che  Varesenews ha proposto ai lettori un video per cominciare a familiarizzare con le opere in questione.
L’autore, Giuseppe Leoni, non è solo senatore e aviatore, ma anche architetto. Per dirla con una battuta e sdrammatizzare: al di là della scelta delle immagini da raffigurare, che è inequivocabilmente leghista, c’è anche l’aspetto artistico che, sollevati i veli alle sculture, potrebbe lanciare un dibattito tra specialisti, sullo scorta di uno stile naif e primitivo.
Il dibattito coinvolge anche i mondiali di ciclismo, potrebbe essere una "carta" pubblicitaria in più?
La politica nel frattempo parla della vicenda. Il Pd ha già detto che l’occupazione dei mondiali di ciclismo con iniziative di partito non fa il bene della città. Forza Italia ha espresso critiche ma non ha calcato la mano. La Lega non si è ufficialmente pronunciata, ma il sindaco Alessandro Vedani ha difeso l’idea (a costo zero). Che a ben guardare, probabilmente, gli farà fare una bella figura dentro il suo partito.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore