Motori rubati alla Canottieri Varese, attività ferma

I macchinari hanno un valore di 25 mila euro. Gravi i problemi per la società, che lancia un appello “Dobbiamo muovere subito i motoscafi in vista degli assoluti di settembre, chi ha la possibilità ci aiuti”

Sei motori rubati, un portone danneggiato ma soprattutto gravi problemi organizzativi per l’attività sportiva e di preparazione agonistica. Un brutto risveglio questa mattina, 7 agosto, per la società sportiva Canottieri Varese con sede al lido della Schiranna: durante la notte i ladri hanno scavalcato la recinzione, sono entrati forzando il terzo hangar e hanno rubato sei motori Honda quattro tempi che servono a muovere in lungo e in largo i motoscafi della società sportiva. Un danno grave, quantificabile tra i 20 e i 25 mila euro.
Il Presidente Mauro Morello insieme al Vicepresidente Claudio Minazzi sono subito corsi in questura per denunciare l’accaduto. “Lo stop alle attività è stato quindi obbligato – dicono dalla società sportiva – , non è assolutamente possibile fare attività senza un barca d’appoggio. Non si deve poi dimenticare che proprio tra un mese nella Città Giardino, alla Canottieri Varese, ci saranno i Campionati Assoluti e i motori sono un mezzo fondamentale per la buona riuscita dell’evento sia a livello preparativo che durante la manifestazione stessa. Mai nella storia societaria era successo un simile fatto, ora il desiderio è che l’incubo diventi un semplice fatto da raccontare”.
Sempre dalla società lanciano un appello: “Gli sportivi e la città ci aiutino: ci accontentiamo anche di un vecchio motore lasciato in garage per ricominciare a lavorare per i tanti ragazzi che credono e si impegnano nello sport»

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore