Offre hashish ai figli di un agente, arrestato

Operazioni in serie degli uomini di Volante e Mobile nel quadro del progetto "Estate sicura": altre due denunce per spaccio e detenzione e quattro per violazione della legge sugli stranieri

Spaccio in centro a Varese. Le squadre volante e mobile della polizia di stato, coadiuvate dal nucleo di prevenzione del crimine di Milano, hanno effettuato diverse operazioni in città nella giornata di ieri, martedì 12 agosto, nel quadro del progetto “Estate sicura”. Il bilancio complessivo è di 1 arresto e 2 denunce per spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti, 4 denunce per violazione della legge sull’immigrazione ed un’espulsione dal territorio nazionale. 

In particolare a finire in manette è stato un italiano di 29 anni che in piazza Monte Grappa ha offerto in tarda serata, verso le 23.30, due dosi di hashish ad altrettanti ragazzini minorenni: sfortunatamente per lui i giovanissimi sono figli di un agente della volante. Prima hanno rifiutato la droga, poi hanno telefonato al padre che è arrivato subito dopo e, riconosciuto lo spacciatore (pregiudicato per reati connessi alla droga), lo ha arrestato. In mano i poliziotti gli hanno trovato sei dosi già divise e pronte per essere vendute, oltre a 50 euro in banconote di piccolo taglio, provento dello spaccio. 

Una denuncia è stata spiccata a carico di un minorenne italiano di 16 anni di Varese, sorpreso in piazza san Giuseppe a Varese mentre fumava uno spinello con altri due amici. Gli agenti in borghese della squadra mobile li hanno visti verso le 15.30: la “sigaretta” la teneva in mano un giovanissimo bosniaco, che ha subito addossato le responsabilità al ragazzo italiano, che ha ammesso le sue colpe. Nella perquisizione a casa dell’italiano i poliziotti hanno trovato 8 grammi di hashish già divisi in dosi. Il ragazzo, poco socievole ed ancor meno incline a far entrare la polizia in casa propria, nel corso dei controlli, ha raccomandato agli agenti di non sporcare e non fare disordine, temendo la reazione della mamma assente. 

Altra denuncia per spaccio e detenzione a carico di un cittadino marocchino di 29 anni, pizzicato con altri 5 stranieri, risultati poi irregolari, in un bar di via Milano a Varese. Verso le 17 gli agenti hanno controllato gli stranieri e si sono accorti che uno di loro nascondeva qualcosa all’interno dei pantaloni: perquisito, nelle mutande gli hanno trovato 5 stecche da 6 grammi di hashish l’una e 50 euro in un’unica banconota, allungatagli in precedenza da un tunisino, a sua volta segnalato come consumatore.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore