“Riso secondo natura” per le campagne novaresi

Giovedì 4 settembre a San Pietro Mosezzo un incontro patrocinato dalla Provincia di Novara per lo studio delle varietà e dei metodi colturali del prezioso cereale

Da molti anni la Provincia di Novara segue e accompagna l’attività di studio e di ricerca nel settore risicolo. Nell’ambito di questa attività, ogni anni da 21 anni a questa parte, viene organizzata una giornata dedicata al cosiddetto “confronto varietale”, cioè alla valutazione comparata delle diverse varietà di riso prodotte nelle aziende specializzate.

L’attuale amministrazione provinciale, accanto a questa attività tradizionale e sperimentata, ha introdotto negli ultimi anni una serie di prove di valenza ambientale. In particolare in questo ultimo anno è stata avviata la sperimentazione della tecnica di coltivazione detta del “riso secondo natura”.

«Si tratta di una tecnica – spiega l’assessore provinciale all’agricoltura Silvana Ferrara – che, secondo i dati raccolti, appare in grado di consentire un significativo risparmio energetico ed un più ridotto impatto ambientale».

Giovedì prossimo, 4 settembre, è fissata la giornata dedicata ai confronti varietali e alle tecniche sperimentali di coltivazione.

L’incontro si terrà con inizio alle 15,30 presso la Cascina Motta a San Pietro Mosezzo.

Dopo la fase riservata ai confronti, è previsto un momento di approfondimento dedicato specificamente alle tecniche di coltivazione a basso impatto ambientale, e alla loro applicazione anche alla luce del contenuto del Piano di Sviluppo Rurale della Regione Piemonte.

Introdurrà il presidente della Provincia di Novara Sergio Vedovato e interverranno, accanto ai relatori tecnici, gli assessori provinciale e regionale all’agricoltura Silvana Ferrara e Mino Taricco.

Per informazioni è possibile rivolgersi al Settore Agricoltura della Provincia di Novara, telefonando al numero 0321 666470

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore