«Saronno deve scoprire la propria vocazione di città universitaria»

La Lega Nord sostiene l'idea del forzista Lorenzo Azzi: uno dei primi punti delle prossime sedute consiliari dedicato a tematiche giovanili

riceviamo e pubblichiamo

Sono anni ormai che a Saronno non ci sono iniziative d’agosto. Il nostro capogruppo Sergio Giannoni ha sollevato il problema diverse volte nel corso di questi ultimi anni. Vediamo che anche i socialisti sono d’accordo con noi.

In questi anni la crisi economica si è fatta sentire e ha fatto cambiare il comportamento di molti saronnesi che, invece di andare in vacanza, sono costretti a rimanere in città.Non c’è da stupirsi di questa cosa, basterebbe guardare i dati ISTAT sulle spese sociali in aumento per i Comuni. Nei paesi vicini a guida leghista, i nostri ammnistratori si sono accorti da tempo della situazione. I leghisti, come al solito, arrivano prima degli altri su certi argomenti, perché siamo più vicini al popolo e non viviamo nelle torri d’avorio costruiteci dalle ideologie partitiche.

La lega saronnese ha diverse idee su come animare le serate d’agosto cittadine. Siamo d’accordo con il consigliere Cenedese dell’UDC sul fatto che la politica saronnese abbia la necessità di tornare a parlare di argomenti concreti, più vicini alla gente in modo da proporre soluzioni per tutti i nostri cittadini. Nella prossima amministrazione saremo la spinta propulsiva per il cambiamento, così come lo siamo oggi al governo nazionale. Sosteniamo l’idea del forzista Lorenzo Azzi sul fatto che uno dei primi punti all’ordine del giorno delle prossime sedute consiliari dovrà sicuramente essere legato a tematiche giovanili: mancano spazi di aggregazione e occasioni di incontro. Sarónn deve scoprire la propria vocazione a diventare una città studentesca e universitaria, sfruttando il fatto di avere le migliori scuole superiori del vicinato e di trovarsi in mezzo alle Università di Vares, Còmm, Milàn e Castellanza.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore