Varesino reagisce a una rapina, il bandito fugge e muore cadendo in un dirupo

Alberto V., commesso in un minimarket, è rimasto ferito da un colpo di pistola, ma ha strappato l'arma al malvivente rispondendo al fuoco: se la caverà

Un rapinatore tenta di fare un "colpo" ai danni di un minimarket, ma gli va buca, anzi alla fine ci rimette la vita. Protagonista della disperata reazione alla rapina un commesso originario di Arsago Seprio, Alberto V., 41 anni, rimasto a sua volta ferito da un colpo di pistola partito dall’arma dell’aggressore durante una colluttazione. Il fatto è avvenuto sabato a San Giacomo, frazione del Comune di Masserano (provincia di Biella), presso il locale "Centro Freschi": ne ha dato notizia domenica il quotidiano "La Stampa".

Il malvivente, il 38enne pregiudicato Sandro Molinaro,
ha minacciato i due commessi in servizio, Alberto V. e la sua collega e fidanzata Sabrina, mentre alla fine della giornata stavano salendo in auto con l’incasso in contanti (sui 10mila euro). Alberto V. istintivamente ha cercato di fermarlo. La reazione coglieva completamente di sorpresa il rapinatore: durante la colluttazione un colpo di pistola, non si sa bene quanto volontario, colpiva Alberto V., che ciononostante trovava l’energia per strappare l’arma al bandito e inseguirlo, addirittura sparando a sua volta dei colpi. Il rapinatore, fuggito in un boschetto, è quasi subito finito in fondo a un dirupo, morendo per cause che solo l’autopsia chiarirà: non è noto se sia morto precipitando o dopo essere stato a sua volta ferito.

Alberto V. è stato portato in ospedale: per lui prognosi riservata, ma non è in pericolo di vita.

Quanto alla zona di Biella, si conferma poco tranquilla in questi giorni: domenica un clamoroso assalto ad un istituto portavalori avrebbe fruttato ai rapinatori qualcosa come 10 milioni di euro.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore