Vendemmia 2008, produzione regionale in lieve calo

Lombardia penalizzata dalle pioggie di primavera. Berrini (Cascina Piano di Angera): «Ci attestiamo sul 10-15% in meno, ma la qualità sarà buona, salvo imprevisti in maturazione»

Una primavera troppo piovosa farà calare la produzione della vendemmia 2008 in Lombardia. Lo comunica la Confagricoltura che, dopo aver sottolineato come sul territorio nazionale ci si attende un lieve incremento rispetto all’anno scorso, segnala il decremeno nella nostra regione e in altre aree del nord.
«È vero e la causa principale è da ricercarsi nel meteo della scorsa primavera» spiega Franco Berrini, il produttore di Angera tra i primi a rilanciare il vino nella provincia di Varese negli ultimi anni con la sua Cascina Piano.

«È caduta molta pioggia e inoltre le temperature sono state troppo fredde: ciò ha causato una certa perdita nel periodo della fioritura e inoltre ha favorito l’insorgere di malattie di carattere fungino che abbiamo debellato a fatica».
Rispetto ad altre aree però, ad Angera è andata ancora bene. «Noi lamentiamo un decremento tra il 10 e il 15% della produzione, ma so che in regione c’è chi accusa un 30-40% in meno». Dati ben più pesanti rispetto al bollettino di Confagricoltura che parla di un calo ridotto, attorno al 2% medio nelle regioni del Nord.
Il 2008 tra le vigne andrà invece meglio sotto il profilo della qualità. «È ancora un po’ presto per affermarlo con certezze, ma se il tempo ci assisterà da qui al raccolto, il 2008 sarà un anno che ci darà un profilo di qualità medio-alto, anche se a causa della primavera non raggiungeremo i livelli delle ultime due vendemmie» spiega Berrini il quale rassicura che sul prodotto finito non ci saranno grosse differenze. «A patto – conclude – che la pioggia non torni a cadere copiosamente durante la maturazione degli acini»

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore