Fs, vandalismi sui treni Milano-Varese e nella stazione di Canegrate

Circa 15mila euro di danni: distrutti 14 finestrini a due TAF e danneggiati i locali della biglietteria della stazione altomilanese. Le Ferrovie dello Stato stigmatizzano gli episodi: "provocano il degrado di un bene della collettività"

Atti vandalici su due treni in circolazione ieri, giovedì 26 marzo, sulla linea Milano – Varese. Nella notte sono stati danneggiati anche i locali della biglietteria della stazione di Canegrate. I danni provocati, riferiscono le Ferrovie dello Stato, sono quantificabili in circa 15mila euro. A questi vanno sommati i disagi che  i viaggiatori subiranno per le variazioni nelle composizioni dei treni dovute alla sosta forzosa dei mezzi vandalizzati.

All’arrivo nella stazione di Varese, alle 15.30 di giovedì, il personale a bordo del treno regionale 5356 da Milano Porta Garibaldi ha constatato che cinque finestrini dell’ultima vettura erano stati completamente frantumati dall’interno. Analoga situazione all’arrivo a Varese, alle 21.30, del treno regionale 5382, dove i finestrini distrutti erano nove. A seguito di questi vandalismi compiuti da ignoti, i convogli danneggiati (due TAF – Treni ad Alta Frequentazione) sono stati inviati nelle officine di riparazione e non potranno essere utilizzati per alcuni giorni. Sempre ad opera di ignoti anche i danni nella biglietteria di Canegrate, dove sono stati rotti i vetri dello sportello e forzati alcuni cassetti (che non contenevano biglietti o denaro). Nessun disagio per i viaggiatori durante i lavori di ripristino dei locali che, rimarranno aperti alla clientela.

Le FS "stigmatizzano questi episodi che, oltre a causare perdite economiche all’Azienda, provocano il degrado di un bene comune e disagi alla collettività".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 marzo 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore