Soldi spariti dalle farmacie comunali, la frode andava avanti da oltre un anno

Si approfondisce l'indagine sulle distrazioni di fondi operate da una contabile, ora dimissionaria e denunciata a piede libero. Le cifre sarebbero consistenti: la prassi andava avanti da inizio 2008

Non era la crisi a portare al disavanzo di gestione di una farmacia comunale di Somma Lombardo. Sarebbero state invece le "creste" di una dipendente infedele, denunciata nei giorni scorsi a seguito di un’indagine coordinata dal pm Sabrina Ditaranto della Procura della Repubblica di Busto Arsizio ed affidata ai carabinieri che hanno anche sequestrato documenti in Comune. Una distrazione di fondi piuttosto ingente e soprattutto che sarebbe andata avanti da lungo tempo, almeno dall’inizio del 2008 se non prima, quella attuata dalla donna, dimessasi dall’incarico di contabile dopo l’esplodere dello scandalo. Sono state sequestrate anche le bobine degli scontrini battuti dalla farmacia, da qualche tempo gestita dalla Spes, nel tentativo di ricostruire con precisione gli ammanchi, che appaiono tuttavia davvero considerevoli, molto più di quanto apparso in un primo momento: tra una "cresta" e l’altra sugli incassi, la donna sarebbe arrivata in qualche frangente persino a quintuplicarsi lo stipendio. L’ammanco negli introiti era stato in un primo momento attribuito al minore passaggio di clientela dalla farmacia del Terminal 2 di Malpensa a causa della crisi dello scalo, ma dalle indagini emergerebbe tutt’altra causa.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 31 Agosto 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.