Fiaccolata, falò… e polenta per la vigilia dell’Epifania

Martedì 5 gennaio la manifestazione, che partirà dopo la messa delle 18,30 dalla piazza della basilica. In piazza Cristoforo Colombo arderà il falò dei Magi: poi "regneranno" polenta, bruscitti e vin brulé

L’Amministrazione comunale organizza per domani, martedì 5 gennaio, vigilia dell’Epifania, in collaborazione con la parrocchia di san Giovanni e il club dei Nasi, una fiaccolata che partirà dopo la messa delle 18.30 dal sagrato della Basilica San Giovanni.
La fiaccolata, dopo aver attraversato piazza Santa Maria e via Montebello raggiungerà piazza Cristoforo Colombo, dove verrà acceso il tradizionale falò dei Magi.
Il Sindaco Farioli invita i cittadini a partecipare a questa iniziativa, che rappresenta un modo per collegare la liturgia con la tradizione (apocrifa ma suggestiva) che racconta di un passaggio dei Magi proprio da Busto, nel cosiddetto Prà di Remagi, oggi piazza Cristoforo Colombo.
Tutti i bambini sono invitati a portare un legnetto per alimentare il grande falò: spente le fiamme si potrà gustare un fumante piatto di polenta e bruscitti, annaffiato da un robusto vin brulè.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 04 Gennaio 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.