Lambro, la Regione ha investito 150 milioni in 10 anni

Gli interventi hanno riguardato l'area del basso tratto del fiume Lambro, da Villasanta alla foce

 Oltre 150 milioni di euro in 10 anni. E’ l’ingente somma stanziata da Regione Lombardia per opere di
recupero della qualità delle acque del fiume Lambro e per interventi di messa in sicurezza e difesa spondale realizzati attraverso l’Aipo, Agenzia Interregionale per il Po.
In particolare, gli interventi hanno riguardato l’area del basso tratto del fiume Lambro, da Villasanta alla foce: i Comuni coinvolti sono Monza, Cologno Monzese (finanziato e non ancora
realizzato), Lodi e la provincia di Pavia. Regione Lombardia da tempo è impegnata a favore del fiume con la Direzione Generale Reti, Servizi di Pubblica Utilità e con la Direzione Territorio E Urbanistica, direttamente a contatto con Aipo. Sul fiume ha competenza anche l’Autorità di bacino del
fiume Po.
E’ in fase di definizione un "contratto di fiume" per il Lambro, la cui predisposizione ha richiesto un lavoro assai complesso in quanto i Comuni coinvolti sono 180.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 25 Febbraio 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.