Un nuovo circolo intitolato a don Tonino Bello

La cerimonia è in programma sabato 10 aprile alle 20.45. Parteciperà anche don Renato Sacco, consigliere nazionale di Pax Christi e redattore della rivista "Mosaico di pace"

Le Acli ricordano la figura e la testimonianza evangelica di don Tonino Bello. Al vescovo di Molfetta, costruttore di pace e vicino ai poveri, scomparso nel 1993 sarà intitolato il Circolo Acli di Morazzone, con una cerimonia (sabato 10 aprile, ore 20.45) che vedrà la partecipazione di don Renato Sacco, consigliere nazionale di Pax Christi e redattore della rivista "Mosaico di pace", che presenterà la figura di don Tonino attraverso alcuni filmati e la lettura di testi. Don Tonino Bello, nato da famiglia modesta, visse la sua esperienza nella Chiesa con una grande attenzione e vicinanza ai poveri, al punto di aprire ai senzatetto la sede episcopale di Molfetta, la città pugliese di cui divenne vescovo nel 1982. Alla carità cristiana verso i poveri, testimoniata anche con la rinuncia ai privilegi e ai simboli del potere, affiancò la riflessione e la denuncia delle ingiustizie, anche con toni forti, rimasti impressi nei testi delle sue omelie, ancora oggi citate e riproposte nelle chiese italiane. Il tema della povertà evangelica era intrecciato con quello della costruzione della pace e della critica alla guerra e alle spese militari: divenuto presidente del movimento di Pax Christi, si oppose all’allargamento delle strutture militari in Puglia e alla Guerra del Golfo, a cui l’Italia partecipò con le forze aeree. La sua ultima testimonianza fu la marcia pacifista dalle sponde dell’Adriatico fino alla città di Sarajevo assediata, pochi mesi prima della morte. Negli
anni dell’impegno con Pax Christi promosse la nascita a Molfetta della rivista "Mosaico di pace": proprio per questo la sua figura sarà ricordata a Morazzone da un collaboratore di Mosaico di Pace, don Renato Sacco. Appuntamento al salone parrocchiale di Morazzone, alle ore 20.45 di sabato 10 aprile.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 aprile 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore