Inseguitii dalla Polizia Locale, abbandonano 14 grammi di eroina

In corso indagini per risalire a una rete di spaccio scoperta dagli agenti durante normali controlli sul territorio. I boschi covo degli spacciatori

La lotta al traffico di stupefacenti, almeno al livello più basso, quellod ello spaccio al minuto, pass aanche per la Polizia Locale. Così a Lonate Pozzolo, dove l’assessore Gennaro Portogallo rivendica con soddisfazione il recupero da parte degli agenti del comando lonatese di ben 14 grammi di eroina, a seguito della scoperta di un gruppo di consumatori e spacciatori "al lavoro" in una zona boschiva non meglio precisata al margine dell’abitato. Il fatto è avvenuto mercoledì scorso 6 ottobre verso le ore 16, durante un normale controllo del territorio che vedeva la pattuglia tenere d’occhio una zona già segnalata per movimenti sospetti, non necessariamente legati a ipotesi di spaccio. È in tale circostanza che si è prodotto il pedinamento prima, l’inseguimento poi di un gruppo di individui, come detto sia consumatori che spacciatori, fuggiti a gambe levate nel bosco senza che i due agenti, costretti a scendere dal mezzo, potessero acciuffarli. In compenso gli spacciatori avevano lasciato a terra dosi per 14 grammi di eroina; da queste sono stati tratti dati utili alla prosecuzione dell’indagine. Del fatto è stata naturalmente avvisata anche la Procura di Busto Arsizio.
«Probabilmente non è gente di Lonate» dichiara l’assessore Portogallo, «il fatto è che abbiamo un territorio ampio e con zone boscose», che costituiscono un po’ ovunque, specialmente nella bella stagione, un sicuro "santuario" dello spaccio, della prostituzione e di quant’altre attività ai limiti (o ben al di fuori) della legalità.
Per l’esponente della giunta Gelosa il risultato ottenuto dai "suoi" uomini, guidati dalla comandante Cristina Fossati, serve anche a togliersi qualche sassolino dalla scarpa rispetto a critiche sulla sicurezza e la vigilanza sul territorio. «Coloro che in modo sbagliato si chiamano "vigili", fanno parte delle forze dell’ordine a tutti gli effetti; oggi è il momento di riconoscerne il lavoro e di ringraziarli per l’impegno quotidiano e la professionalità che ci mettono. Il territorio è presidiato, e lo dico benchè la Polizia locale sia sotto organico: del resto, le direttive ministeriali non tengono conto di un fattore che perturba il calcolo rispetto alla popolazione, quale è l’aeroporto della Malpensa».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 14 Ottobre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.