Battaglia sui GPS, Usb: “Aspettiamo ancora il verbale da Agesp”

Il sindacato non ci sta e replica ancora una volta all'azienda, che ha avuto dalla direzione provinciale del lavoro il semaforo verde per a rimettere in funzione gli strumenti di localizzazione dei mezzi

Ancora una replica nel botta e risposta fra il sindacato Usb e Agesp sulla questione del Gps montati sui mezzi aziendali, che per i sindacalisti sono stati usati per controllare i lavoratori a distanza, in violazione dello Statuto dei Lavoratori; tesi che l’azienda ha sempre rigettato con forza.
In seguito all’ultimo comunicato di Agesp, che si meravigliava della reazione "tardiva" di Usb all’autorizzazione giunta alla riaccensione dei dispostivi di controllo a distanza dell’ubicazione dei mezzi, dall’Unione Sindacale di Base fanno sapere di essere tuttora in attesa del verbale inoltrato in sei copie dalla Direzione Provinciale del Lavoro ad Agesp spa all’inizio del mese di novembre, e nel quale si autorizzava a riattivare lo strumento elettronico di localizzazione, con indicazioni sull’uso. Verbale del quale da parte di USB era stata fatta richiesta all’azienda circa due settimane or sono, mentre l’azienda sostiene di aver "immediatamente dato ampia informativa ai dipendenti".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 novembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore