Il Pd denuncia i tagli al nuoto scolastico

Le lezioni per le scuole primarie ridotte al solo periodo tra novembre e gennaio. Mentre è ancora aperto il caso del Nuoto Club

La vicenda del Nuoto Club fa ancora discutere. Anzi, ora il discorso si allarga anche alle lezioni di nuoto assicurate gratuitamente alle scuole. Se n’è parlato anche nell’ultimo consiglio comunale: la questione è stata ripresa da Marco Casillo, capogruppo del Pd, che ha chiesto un impegno per «ristabilire i rapporti con il Nuoto Club e ridare all’associazione la scuola nuoto, così che possa ridurre il suo debito». L’impossibilità – per ora – per il Club di ridurre il debito ha bloccato fino ad ora l’erogazione dei contributi da parte del Comune.

Casillo ha sollevato anche un altro problema esistente: «Il taglio della spesa per il nuoto scolastico ridurrà a due soli mesi, da fine novembre a gennaio, l’attività», per un totale di una decina di lezioni. Fino ad oggi le lezioni erano finanziate direttamente da Amsc, motivo che ha fatto dire al capogruppo dei democratici che «la situazione di difficoltà che noi abbiamo sempre denunciato inizia a pesare». Il sindaco Nicola Mucci ha spiegato che si sta ragionando per dare continuità all’impegno per questo servizio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 novembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore