La Filarmonica Europea porta la musica classica nei quartieri

Da Moriggia al centro, da Madonna in Campagna a Sciarè, le tante iniziative musicali promosse dall'orchestra diretta da Marcello Pennuti

Il 23 novembre alle ore 21.00 presso il Teatro delle Arti di Gallarate prenderà il via la XII stagione di concerti promossa dall’Orchestra Filarmonica Europea in collaborazione con il Comune di Gallarate, Assessorato alla cultura.
La stagione è orientata quest’anno al “decentramento” delle iniziative e ad un conseguentemente
Nuova stagione di concerti per la Orchestra Filarmonica Europeaauspicabile maggior coinvolgimento del pubblico, con la dislocazione dei concerti in alcune aree
della città e con una forma di rotazione che negli anni si vorrebbe proseguire per far sì che in ogni
rione o quartiere di Gallarate vi sia nel tempo almeno un concerto. Di fatto questa idea è già da
tempo applicata al Concerto di Natale, ormai tradizionale, ed è stata estesa all’intero palinsesto. Una
forma quindi di concerti itineranti che risponde agli intenti fondamentalmente divulgativi
dell’orchestra gallaratese e che si spera possa allargare la cerchia di coloro che si accostano e si
interessano alla musica “classica”. Questo meccanismo ha da subito motivato da una parte il ritorno
nello storico Teatro delle Arti che , non va mai dimenticato, ha anche un’ottima acustica, ma anche
la prima apparizione nel Teatro Nuovo di Madonna in Campagna, ove di fatto l’orchestra non si
era mai esibita prima d’ora. Per quest’ultima occasione sarà presente oltre ad un giovane emergente
violinista romano, Giulio Menichelli, un’autentica star del mondo musicale: Maurizio Simeoli, da
oltre vent’anni ottavinista del Teatro alla Scala ( sul sito di questo prestigioso teatro c’è una sua
bella presentazione per un concerto che vi terrà proprio nel 2011) e che ha preso parte alla
applauditissima tournée al Musikverein Vienna del maestro Pennuto nello scorso mse di aprile.
Il concerto di apertura al Teatro delle Arti vede sul podio un direttore ospite, il russo Kirill
Vichniakov, già in diverse altre occasioni alla guida dell’orchestra. Il programma è, per come vanno
le cose ai nostri tempi, inusuale, mentre secondo il clichè dell’epoca in cui Chopin e Mozart ( i due
autori in programma) erano vivi era abituale. Infatti vi sarà una prima parte dedicata a Chopin , a
chiusura del bicentenario della nascita, con un’antologia di brani per piano solo ( solista Marcello
Pennuto). Poi si alternerà l’orchestra che presenterà due piccole sinfonie di Mozart la K75 e la K 96)
, altri due tasselli del grande mosaico che l’orchestra sta componendo da oltre vent’anni e che
prevede l’esecuzione di tute le 41 sinfonie mozartiane.. Il programma poi si conclude con l’Andante
spianato e grande polacca brillante di Chopin, op.22, solitamente eseguito senza orchestra, ma in
questo caso presentato nella versione integrale. Con questa esecuzione l’orchestra va così a
completare quasi interamente il repertorio di Chopin per pianoforte e orchestra ( quest’anno ha
eseguito i concerti n. 1 e 2 e le Variazioni su Là ci darem la mano). Rimangono la Krakowiak e la
Fantasia su arie nazionali che, per ragioni di budget, sono state rinviate all’anno prossimo.
Anche quest’anno numerose le iniziative che coinvolgono scuole di ogni ordine e grado e di tutta
la Provincia e oltre ( ad oggi sono oltre 11.000 gli studenti che hanno presenziato a prove o
concerti dell’orchestra): questo programma inaugurale verrà presentato in anteprima la mattina del
19 novembre all’intero plesso scolastico elementare di Moriggia, nel salone dell’oratorio ( altro
luogo ove si intende nei prossimi anni presentare un concerto). Nel corso della mattinata verranno
presentati gli strumenti dell’orchestra e i brani el programma con esempi dal vivo.
Il 12 Dicembre alle 15.00 presso la Chiesa parrocchiale di Sciarè, l’ormai tradizionale ed atteso
Concerto di Natale. Nel programma una scelta di brani dall’Oratorio di Natale di Bach (di cui
l’orchestra ha completato lo scorso anno l’esecuzione integrale) e il Gloria di Vivaldi.
Voci soliste: Soprano Maria Blasi ( del Coro della Scala) e Takako Yoshida ( contralto).
Saranno presenti due cori: il prestigioso Coro dell’Università degli Studi di Milano e il Coro
femminile Musikè di Meda, entrambi diretti dal M.o Renzo Galimberti e rispettivamente 36° e 37° coro che ha collaborato con l’orchestra gallaratese.
Come nelle precedenti edizioni ci sarà una parte dedicata al Natale e ai canti tradizionali di questa
festa ove protagonisti saranno i bambini ( elementari e medie), accompagnati sempre
dall’orchestra.
Quest’anno saranno rappresentate le Scuole medie Majno, elemetari Moriggia e elementari Sciarè.
Sarà inoltre presente un gruppo di alunni della Scuola Media di Marchirolo. In totale circa 400
bambini saranno uniti nel festeggiare in musica il Natale 2010, insieme con genitori e parenti.
Di fatto l’iniziativa va ben oltre questi numeri già di per sè molto vistosi: al concerto parteciperà
solo una parte del complesso totale di bambini coinvolti nell’iniziativa "voci bianche per Natale", in
quanto per es. i più piccoli ( prime e seconde elementari) pur avendo partecipato al lungo lavoro di
preparazione, cominciato già ad ottobre, per lo studio dei canti ( 15 brani tra i più famosi del
repertorio internazionale) non prenderanno parte al concerto. Di fatto le singole scuole
organizzeranno presso le rispettive sedi le tradizionali feste di Natale, alle quali invece
parteciperanno tutti gli alunni: in totale sono oltre 1.000.
Il 13 Febbraio alle 15.30 si terrà il terzo concerto presso il Teatro del Popolo. L’impostazione
ricalca quella "inusuale" di cui si è detto a proposito del concerto inaugurale: una parte di pianoforte
solo, dedicata a Liszt ( l’anno prossimo sarà il suo bicentenario della nascita) e poi una Sinfonia di
Mozart (K 76) e il secondo concerto di Beethoven per pianoforte e orchestra. Sul podio Carlo
Maria Arosio, docente presso il Conservatorio di Adria, un’altro direttore ospite abituale
dell’orchestra. Nella mattina del 10 febbraio il programma verrà presentato alle Scuole Medie
Majno.
Il 20 Marzo alle 15.30 quarto appuntamento al Teatro Nuovo di Madonna in Campagna, di cui
abbiamo anticipato alcune informazioni. Oltre ai solisti già menzionati (il violinista romano
Menichelli e l’ottavinista della Scala Simeoli) si esibirià anche il primo violoncello dell’orchestra,
Guido Parma con un concerto di Vivaldi. Il programma vuole esplicitamente offrire una vasta
panoramica del concerto solistico di inizio settecento con i due autori più celebri di ques’epoca. Si
completa con un’altra sinfonia di Mozart, la K81. Il 21 marzo mattina lo stesso programma verrà
presentato agli studenti del Liceo Curie di Tradate nel loro stesso auditorium.
Chiusura della stagione il 17 aprile alle 21.00 presso la Chiesa Parrocchiale del quartiere
Moriggia ove il Coro S.Stefano di Nerviano ( diretto dal M.o Carlo Roman eseguirà il Requiem
di Mozart) e anche alcuni brani dalla Passione secondo Matteo di Bach. Inizia in questa
occasione un nuovo progetto dell’orchestra che porterà nei prossimi anni all’esecuzione integrale di
quest’altro immenso capolavoro di Bach. Una novità assoluta sarà anche la partecipazione del
coro di voci bianche delle scuole ( lo stesso del Natale) in alcuni corali di tale opera, laddove
Bach espressamente ha scritto la parte per voci bianche.
Concerti in chiesa: ingresso gratuito.
Altri concerti: ingresso posto unico 10 euro. Ridotti e omaggi: fino a 18 anni ingresso gratuito.
Promozione giovani e famiglie: fino a 25 anni per ciascun nucleo famigliare: 5 euro.
Prevendite: presso le casse dei rispettivi teatri 15 giorni prima della data del concerto. I
biglietti saranno in vendita in loco anche un’ora prima dello spettacolo.
Marcello Pennuto è nato nel 1959. Ha iniziato gli studi musicali sotto la guida del M.o Enrico
Rovelli di Gallarate e li ha poi proseguiti nel Civico Istituto Musicale "G.Puccini" di Gallarate,
prima con il M.o Adriano Bassi ed in seguito con la Prof.ssa Izabela Zielonka Crivelli. Presso il
Conservatorio G.Verdi di Milano ha conseguito i Diplomi di Pianoforte, Direzione di Coro (con il
M.o Domenico Zingaro), Composizione (con i Maestri Luca Lombardi e Giuseppe Giuliano) e
Polifonia vocale (con il M.o Edoardo Farina). Nello stesso Conservatorio ha studiato direzione
d’orchestra con i Maestri Umberto Cattini (avviamento al teatro lirico) e Gabriele Bellini
(repertorio sinfonico). ha partecipato ai seguenti corsi di perfezionamento per il pianoforte:
1980, Parigi con Carlo Levi Minzi 1983, Vienna con Paul Badura Skoda 1983, Padova con
Sergio Marzorati e Rodolfo Caporali 1984, Vienna con Oleg Maisemberg 1984/85/86 ,
Pescara con Bruno Mezzena 1985, Vienna, con Leonid Brumberg 1985/86/87, Conegliano
Veneto , con Bruno Mezzena 1994/95 , Alagna , con Vincenzo Balzani Ha inoltre seguito un
corso sull’ interpretazione e improvvisazione pianistica con Alexander Lonquich. Nel 1985 è
stato selezionato quale componente della rappresentativa italiana al Concorso "F.Chopin" di
Varsavia. Nell’87 e 88 ha diretto l’Orchestra del Liceo Musicale Bellini di Tradate, Nell’89 ha
portato al debutto l’Orchestra Sinfonica Varesina divenuta nel 94 Orchestra Filarmonica Europea,
della quale è direttore stabile. Con tale orchestra ha eseguito tutti i concerti di Beethoven con
diversi direttori ospiti, il 1° concerto di Chopin sotto la direzione di Adalberto Tonini, nonché il
1° di Liszt ed ha sviluppato un vastissimo repertorio che comprende anche il Requiem di
Cherubini, di Mozart e di Verdi, il finale del 2° atto di Aida una selezione di brani dal Lohengrin e
Tannhauser di Wagner e la IX di Beethoven. Nel 94 ha eseguito il 5° concerto di Beethoven con
l’Orchestra Filarmonica di Craiova diretta da Ovidio Balan. Nel 97 e 98 ha partecipato al
Festival Pianistico Internazionale del Gargano sia come solista che con orchestra, eseguendo il
5° concerto di Beethoven con l’Orchestra Filarmonica Dauna diretta da Domenico Losavio. Nel 97
ha compiuto una tournée in Ungheria (ripresa dalle tv locali) con la Corale G.Verdi di Samarate e
l’Orchestra Filarmonica Europea esibendosi sia come come solista che come direttore. Dall’ 89 al ’99
ha diretto la Corale "G.Verdi" di Samarate e dal 95 al 99 la Schola Cantorum di Casorate Sempione
con le quali ha effettuato numerosissimi concerti in unione con l’Orchestra Filarmonica Europea con
programmi sia di musica sacra che lirico sinfonica. Svolge anche attività didattica come docente di
pianoforte negli Istituti magistrali di Varese e Tradate, e presso le scuole di Musica "F.Chopin" di
Samarate e "R.Wagner di Casorate S. . Dal 91 al 95 ha fatto parte della giuria del Concorso
Internazionale di Ispra. Nel 98 ha frequentato il corso di Direzione d’orchestra del M.o Donato
Renzetti con i Pomeriggi musicali di Milano. Nel 2001 ha diretto il Requiem di Verdi con il
Coro dell’Università di Regensburg (Germania) in una tournée italiana con l’Orchestra
Filarmonica Europea. Nel 2006 ha diretto il Mozartchor di Salisburgo nell’ambito delle
celebrazioni per il 250 ° anniversario della nascita di Mozart. Nel 2007 e 2008 ha collaborato con i
Solisti della Scala in veste di direttore.
Nell’aprile del 2010 ha colto due grandi successi in campo internazionale: ha diretto la sua
orchestra nella celebre Tonhalle di Zurigo con i solisti della Scala e il cantante di Vienna Martino
Hammerle in un acclamatissimo concerto. Nei giorni successivi ha debuttato al Musikverein di
Vienna , nella Grosser Saal, alla direzione dei Virtuosi del Teatro alla Scala ( una parte
consistente della Filarmonica della Scala) con Meloni, Formisano e il pianista Zanini.
L’eterogeneo ed esigentissimo pubblico della sala dove si tiene anche il Concerto di Capodanno, ha
salutato con lunghissime ovazioni e standing ovation finale questa sua prima apparizione, presenti
numerosissime autorità istituzionali, tra cui l’ambasciatore d’Italia.
Orchestra Filarmonica Europea. L’orchestra è nata nel 1989 con il nome di Orchestra sinfonica
varesina. Da allora un numero sempre maggiore di musicisti ne hanno fatto parte e molti di loro
sono stranieri: fino ad oggi si registrano rappresentanti di Ungheria, Russia, Yugoslavia, Polonia,
Albania, Spagna, Romania,Olanda,Turchia, Francia, Lituania, Brasile. Anche il repertorio si è via
via ampliato e spazia tra quello sinfonico, operistico e sacro. Numerosi anche i solisti invitati e i
direttori ospiti e frequenti gli incontri a scopo didattico con le scuole: nella maggior parte dei
concerti si è data la possibilità ad alunni di scuole dalle elementari alle superiori di assistere alla
prova generale presentata in forma di lezione. Finora (2010) oltre 11.000 alunni vi hanno
partecipato. Questa attività è stata ufficialmente riconosciuta dal Provveditorato agli studi della
Provincia di Varese che nel 94 ne ha dato il patrocinio. Da segnalare che gli incontri con le scuole
così come con il pubblico in genere sono anche stati realizzati da diversi singoli strumentisti
dell’orchestra che hanno presentato individualmente in appositi concerti lezione i loro strumenti.
Nel 1997 l’orchestra ha accompagnato la Corale G.Verdi di Samarate nella tournée estiva in
Ungheria esibendosi nelle città di Sukosd, Kalocsa e Kecskemet. In questa occasione gli orchestrali
italiani sono stati affiancati da colleghi ungheresi: Czutor Zsolt, Lilla Szentmihalyi, Andrea Czisar,
Andrea Szigeti (violini), Zsolt Otvos (tromba). concretizzando così i propositi di collaborazione
internazionale che animano l’Associazione Musicale Mozart di Gallarate, ente supervisore
dell’orchestra stessa. Numerosi i cori che hanno collaborato con l’orchestra, anch’essi avvicendatisi
in un ottica di scambi culturali che dal 2001 ha assunto dimensioni internazionali con la
partecipazione del grande Coro dell’Università di Regensburg (Germania) ad una tournée in Italia e
con l’esecuzione del Requiem di Verdi in varie località tra cui la famosa Abbazia di S.Giacomo a
Pontida. Il fiore all’occhiello dell’orchestra è però la sezione giovani studenti che accoglie musicisti,
anche stranieri, che pur non avendo ancora compiuto il ciclo degli studi sono ritenuti idonei ad un
inserimento graduale nell’attività concertistica: questa iniziativa è quindi motivo di stimolo e
aggregazione per questi aspiranti orchestrali che possono fra l’altro suonare a fianco di musicisti
ormai affermati e di grande esperienza professionale.Nella Pasqua 2000 l’Orchestra ha partecipato
con un concerto alle manifestazioni ufficiali per il Giubileo presso la Certosa di Pavia. Nell’ambito
del centenario verdiano ha eseguito la Messa di Requiem all’Abbazia di Pontida con enorme
successo di pubblico. Nel 2004 ha eseguito il Requiem di Mozart a Milano nella prestigiosa Chiesa
del Carmine..Dal 98 ha la propria stagione sinfonica annuale presso il centro Aloisianum di
Gallarate. Nel 2006 ha collaborato con il Mozartchor di Salisburgo per l’esecuzione del Requiem e
di una selezione di brani dal Flauto magico in occasione del 250° anniversario della nascita di
Mozart. Fra i solisti che hanno suonato con l’orchestra si citano Fabrizio Meloni (1° clarinetto della
Scala) che nel 2006, anno mozartiano, ha eseguito il concerto per clarinetto di Mozart, Gabriele
Screpis (2007 , concerto per fagotto di Mozart), David Johnson, Sandro Ceccarelli (2007, concerto
per 2 corni di Haydn). Nel 2008 l’orchestra ha suonato con I Virtuosi della Scala (Formisano, De
Rosa, Meloni, Screpis e Stagni). Sempre nel 2008 ha eseguito il concerto BWV 1055 di Bach con
Francesco Pomarico (1° Oboe dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI).E’ stata diretta da
numerosi direttori ospiti tra i quali Massimiliano Caldi. Nel 2009 ha allestito Traviata con scene e
costumi al teatro Gassman di Gallarate.
L’orchestra ha eseguito l’integrale delle sinfonie e dei concerti di Beethoven, l’integrale
dell’Oratorio di Natale di Bach e l’integrale dei concerti per oboe, violino e clavicembalo di
Bach. Nel 2010, nell’ambito del bicentenario Chopin, ha avuto come direttore ospite e
pianista Maurizio Zanini e ha eseguito le Variazioni su Là ci darem la mano con il pianista
Roberto Plano. Nell’aprile del 2010 si è esibita con i solisti della Scala e il cantante viennese
Martino Hammerle nella celebre Tonhalle di Zurigo in un concerto acclamatissimo, presenti
numerose autorità istituzionali tra cui il Console generale dell’Italia.
Kirill Víchniakov. Ha iniziato gli studi musicali all’età di 7 anni presso la Scuola Statale Musicale
di Mosca. Ha cominciato a studiare la direzione d’orchestra con il M.o Boris Kopròv, presso il
Collegio Musicale"Gnessin" di Mosca, dove nel 1992 consegue anche il Diploma di viola sotto la
guida della professoressa Stoklitskaja. Successivamente prosegue gli studi presso l’università Statale
di Pedagogia Musicale, dove per due anni si dedica agli studi della direzione del coro. Nel 1994 si
trasferisce a Milano e sotto la guida del M.o Tiro Riccardi consegue il diploma di viola presso il
Conservatorio di Milano G.Verdi nel 1996.
Dal 2000 al 2002 frequenta il corso professionale di Direzione d’Orchestra tenuto dal M.o
Pierangelo Gelmini presso la Nuova Scuola di Musica di Cantù. Dal 2003 si perfeziona
privatamente con M’ Tierri Fischer a Ginevra e M.o Massímiliano Caldi a Milano.Ha debuttato nel
marzo dei 2002 con l’Orchestra di Bacau con musiche di J.Straus a Cantù. Nell’ agosto del 2002 ha
diretto la Nuova Orchestra Sinfonica di Mosca ( Hindemith-concerto per viola ed orchestra;
Beethoven- sinfonia n. 1). Nell’ agosto di 2003 ha diretto l’Orchestra filarmonica di Novgorod
(Liadov "Tre pezzi fantastici", M.Mussorgsky "I Quadri di una Esposizone). Nel settembre dello
stesso anno al festival autunnale di lobninsk con L’orchestra del festival ha diretto un programma
dedicato a Mozart ( Sinfonia concertante e Sinfonia "Linz").Dal 2005 è maestro collaboratore
dell’orchestra Filarmonica Europea di Gallarate (direttore musicale Marcello Pennuto).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 novembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore