Quindici campioni in un anno: è festa per il remo varesotto

A Villa Recalcati sono stati celebrati tutti gli atleti capaci di centrare un podio internazionale nel 2010. Una densità di medaglie senza pari, in attesa dei grandi appuntamenti organizzativi

È un piccolo-grande miracolo sportivo, di cui andare orgogliosi al di là delle parole di circostanza e della pomposità delle cerimonie ufficiali: avere quindici atleti capaci di centrare un podio internazionale nel solo 2010 è per il Varesotto un risultato straordinario che apre giustamente le porte a un futuro sempre più importante.
Un futuro che, è noto, accanto alla formazione di talenti sempre nuovi avrà anche una connotazione sempre più importante a livello organizzativo, perché il lido della Schiranna e la Canottieri Varese hanno già conquistato l’assegnazione degli Europei 2012 e del mondiale master (World Regatta Master) 2013, tappe basilari per concorrere a quel Mondiale 2015 di cui vi abbiamo parlato di recente.
Un obiettivo ribadito con forza ieri sera – martedì – a Villa Recalcati sia dal presidente della Provincia Dario Galli, sia dal numero uno federale Enrico Gandola, nel corso dell’appuntamento organizzato per celebrare i tanti atleti varesotti capaci di emergere sulle acque di tutto il mondo.
«La vostra zona per la Federazione è un territorio importante e per me è un piacere celebrare i risultati di così tanti vogatori. Quando il presidente Galli mi ha contattato due anni fa per spiegarmi i progetti riguardo il canottaggio sono rimasto prima stupito e poi contento perché non è facile trovare interlocutori politici con progetti così importanti. Vi assicuro che non è semplice toccare certi livelli di organizzazione senza avere alle spalle tradizioni come quelle di Monaco o di Lucerna; Varese ha accettato la sfida e sono sicuro che sarà all’altezza delle massime manifestazioni che abbiamo visto fino a ora».
festa canottaggio provincia 2010Incassato il sostegno della Federcanottaggio (a proposito, sono segnalati screzi con il Comitato Regionale e la situazione lascia piuttosto di stucco in casi del genere dove bisognerebbe avere un accordo senza crepe…), ora è il momento di ricercare i fondi necessari ma le prime sensazioni aprono all’ottimismo come ci aveva raccontato il presidente della Canottieri Varese, Mauro Morello, ieri tra i relatori insieme a Paola Della Chiesa dell’agenzia del turismo.
I veri protagonisti sono stati però gli atleti, sfilati uno per uno a ricevere il premio disegnato per l’occasione (una targa ideata da Vittore Frattini) dopo un filmato che ha ripercorso una stagione ricchissima di medaglie. E tra le tante note piacevoli ci sono quelle relative ai disabili d’argento ai Mondiali di Karapiro o ai risultati delle piccole società che hanno saputo allevare campioni da affiancare a quelli provenienti dalle "corazzate" Gavirate e Varese. Il brindisi conclusivo non può che essere benaugurante: la provincia che rema rimane all’avanguardia dello sport nazionale e il tempo che passa non riesce a farla sfiorire.

Galleria fotografica

Festa per i canottieri 4 di 12

ORO 
Deborah Battagin (Monate) – Mondiali under 23
Luca Martin (Gavirate) – Mondiali Universitari
Veronica Calabrese (Gavirate) – Coupe de la Jeunesse (2 medaglie)
Chiara Ondoli (De Bastiani Angera) – Coupe de la Jeunesse (2 medaglie)
ARGENTO
Elia Luini (Aniene) – Mondiali assoluti
Matteo Brunengo (Arolo) – Mondiali assoluti adaptive
Francesco Borsani (Gavirate) – Mondiali assoluti adaptive
Elisabetta Tieghi (Gavirate) – Mondiali assoluti adaptive
Giorgia Indelicato (Gavirate) – Mondiali assoluti adaptive
Andrea Lenzi (Gavirate) – Mondiali assoluti e adaptive, Europei assoluti (3 medaglie)
Pierpaolo Frattini (Aniene) – Mondiali assoluti
Corrado Regalbuto (Cus Pavia) – Mondiali under 23
BRONZO
Fabio Vigliarolo (Gavirate) – Mondiali juniores
Valentina Calabrese (Gavirate) – Europei assoluti
Silvia Torsellini (Gavirate) – Coupe de la Jeunesse (2 medaglie)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 novembre 2010
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Festa per i canottieri 4 di 12

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore