Fattore campo e Sanikidze: la Virtus non farà sconti alla Cimberio

Domenica i varesini assalteranno il palasport di Casalecchio, dove vincere è davvero un'impresa. Ecco i punti di forza di Bologna raccontati da chi, ogni giorno, segue i bianconeri

(d. f.) Come avvenuto per l’incontro di andata, approfittiamo della gentilezza degli amici di Bolognabasket, sito di riferimento sottocanestro del capoluogo emiliano, per presentare la prossima avversaria della Cimberio, la Virtus. I biancorossi giocheranno alla Futurshow Station di Casalecchio domenica, a partire dalle 18,15.

cimberio virtus bolognaSQUADRA IN FORMA – La Virtus è reduce da tre vittorie consecutive, cosa che in stagione è capitata solo tra la terza e la quinta giornata. Un’eventuale quarta W in fila sarebbe record, in questa stagione. E’ il momento migliore per la squadra di Lino Lardo da mesi, e forse la sosta del campionato è arrivata nel momento sbagliato, bagnando polveri che stavano brillando in maniera davvero efficace.

FATTORE CAMPO – Cinque vittorie consecutive alla Futurshow Station, e si cerca la sesta. Dopo un periodo non brillante prima di Natale il campo amico dei bianconeri sembra essere diventato una roccaforte difficile da espugnare, nella quale la squadra ha certezze e trova sempre la giocata giusta. Inoltre, almeno 7.000 persone ci sono sempre. Magari non pagano tutti, vista la politica attuata dalla società, ma la loro presenza si fa sentire, eccome.

INFORTUNI – La Virtus di quest’anno ha dovuto fare i conti con numerosi infortuni, che l’hanno spesso appiedata, anche perchè il roster non è lunghissimo e le alternative di livello ai titolari onestamente mancano (il varesino Martinoni, ad esempio, è totalmente uscito dalle rotazioni). Non a caso i momenti migliori dei bianconeri sono coincisi coi (rari) periodi in cui Lardo ha avuto la squadra al completo. Domenica mancherà Poeta, operato al menisco, e agli esterni saranno richiesti straordinari in cabina di regia. Probabilmente sarà Rivers a fare il vice Koponen.

SANIKIDZE – E’ la vera chiave della Virtus nell’ultimo mese. Tormentato dagli infortuni, il georgiano se sta bene ha dimostrato di essere determinante: punti, rimbalzi, stoppate e dominio vero e proprio sulle partite. La caviglia girata all’All Star Game non lo fermerà, anche se con ogni probabilità non sarà al cento per cento.

QUARTO POSTO – E’ il realistico obiettivo per questa squadra a fine regular season. La classifica sorride, e sorridono gli scontri diretti. Per avere il vantaggio del fattore campo nel primo turno di playoff servirà non abbassare la guardia nelle ultime nove partite, e cercare di fare bottino soprattutto in casa, dove (a parte Siena) arriveranno squadre sulla carta affrontabili, tra cui Varese, che però non va assolutamente sottovalutata, vista anche la brutta sconfitta dell’andata.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 marzo 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore