Lega e finiani, accordo fatto: venerdì la presentazione della Bianchi Clerici

Iniziato il confronto sul programma, leghisti e ex-An preparano la campagna elettorale. "Vogliamo risanare Amsc, ma non solo"

Lega Nord elezioni gallarate 2011Tra Lega Nord e finiani i giochi sono fatti. «Aderiamo a questa proposta di alleanza con reciproca fiducia» spiega Luca Carabelli, che conferma: «ho ritirato la mia candidatura». Libertà per Gallarate – la lista che riuniva finiani e voci della società civile – sosterrà la candidata della Lega Nord a sindaco di Gallarate, Giovanna Bianchi Clerici, che si presenterà già venerdì mattina. Ancora top-secret la lista della Lega, che sta raccogliendo le firme necessarie per ripresentare i candidati a sostegno del nuovo candidato sindaco.

Da parte finiana, intanto, si coglie entusiasmo, corretto da un pizzico di dispiacere per il passo indietro fatto. «Certo, la corsa solitaria aveva il suo fascino per noi, ma ci rendiamo conto che l’alleanza è utile, bisogna essere pragmatici» dice Gallarate, alleanza tra Lega e finianiancora Carabelli. Così nell’arco di meno di quarantotto ore si sono messi sul tavolo prospettive e programmi, un abbozzo di confronto. Le richieste sono state di – per così dire – reciproca moderazione. «Nei programmi – spiega Carabelli – non ci sono grandi differenze, avevano impostazioni simili. Nella giornata di giovedì definiremo anche il programma di coalizione». Per ora nessuna anticipazione sui contenuti specifici portati. «Abbiamo interessi comuni per il bene di Gallarate, non ci riunisce solo la voglia di risanare Amsc» si limita a dire – per ora – Carabelli, ammettendo implicitamente che la prima preoccupazione va ai conti delle società pubbliche.

Naturalmente la scelta di rinunciare alla candidatura a sindaco ha avuto anche conseguenze sulla lista: Luca Carabelli è diventato il capolista di Libertà per Gallarate, la lista civica che ora dovrà comunque ritagliarsi uno spazio nella inedita coalizione. «Manterremo comunque la peculiarità della lista civica e le nostre attenzioni programmatiche, per esempio mi sta a cuore il discorso sulle scuole» spiega ancora Carabelli, che è stato per 4 anni assessore all’istruzione e si è confrontato anno dopo anno con i genitori. Nella lista, come detto, non si è tirato indietro nessuno (a parte una persona che ha lasciato il posto a Carabelli). Il progetto di un centrodestra alternativo al PdL attuale ha convinto tutti. Ora bisogna convincere gli elettori, in meno di un mese.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 13 Aprile 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.