Livingston a Toto? L’ipotesi convince anche i dipendenti

Riccardo Toto offre un euro per rilevare la compagnia: in cambio, promette il rilancio e la tutela di tutti i posti di lavoro. I piloti intanto lanciano l'allarme: "Si avvicina la scadenza del certificato operativo"

Potrebbe essere il grande ritorno a Varese della famiglia Toto. Non più con le insegne di Air One, ma con i colori bianco-arancio di Livingston: l’ipotesi di un rilancio della compagnia di Cardano al Campo passa (anche) dall’offerta fatta da Riccardo Toto, il figlio trentunenne del più famoso Carlo. L’ipotesi è seguita soprattutto per un aspetto: la possibilità di rilanciare la compagnia nel suo insieme, con tutti i dipendenti. E proprio per questo uomini e donne della squadra di Livingston guardano con favore al progetto «inteso allo sviluppo della Livingston, e non al suo affossamento, ed alla valorizzazione delle professionalità che si sono ivi consolidate in 20 anni».

Le possibilità per la compagnia di Cardano sono in totale sei. Oltre alla RT di Toto, infatti, ci sono anche l’offerta di Air Italy (per rilevare il solo lungo raggio), quella di Miniliner e le manifestazioni d’interesse di Avion Express, WTM e degli stessi lavoratori Livingston. Sono appunto i dipendenti a guardare con favore all’offerta di Toto Jr., che per un euro rileverebbe la Livingston e la sua flotta (tre Boeing 767): un prezzo simbolico in cambio di un significativo investimento che punta al mantenimento degli asset dell’azienda. L’ipotesi, come detto, piace anche ai lavoratori: «Al contrario della preesistente offerta di Air Italy, che valutiamo come mirata esclusivamente all’appropriazione definitiva a costi irrisori dei diritti di traffico di lungo raggio ad oggi detenuti in via provvisoria e temporanea, ed a fronte della prospettiva di dover confluire nel neonato gruppo Air Italy-Meridiana Fly, gruppo in profonda difficoltà economica e già gravato da molte centinaia di dipendenti in cassa integrazione (strumento che sarà ancora ampiamente utilizzato, come dichiarato dal nuovo amministratore), riscontriamo nella proposta di acquisto della RT srl del dottor Toto un progetto inteso allo sviluppo della Livingston, e non al suo affossamento, ed alla valorizzazione delle professionalità che si sono ivi consolidate in 20 anni di attività aeronautica, ed ampiamente riconosciute in campo internazionale».

La data di riferimento rimane il 26 ottobre, data in cui scade il certificato operativo della compagnia: entro quella data la Livingtson deve ritornare operativa. Operazione che, in ogni caso, non si fa da un giorno all’altro. Così l’Unione Piloti ha lanciato con forza l’allarme, esprimendo al Commissario Daniele Discepolo «profonda e totale preoccupazione per l’assoluta staticità riscontrata nell’avvio delle necessarie procedure commerciali, tecnico-ingegneristiche ed operative propedeutiche ad operare due aeromobili»

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 07 Settembre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.