Fli, tensione al congresso per 130 iscritti dell’ultim’ora. E c’è anche Aldo Fumagalli

Il congresso si è aperto con la provocazione di Forza Nuova. Momenti di tensione per la presenza di 130 iscritti dell'ultimissima ora, poi il plebiscito per l'ex assessore regionale Ferrazzi

Luca Ferrazzi coordinatore provinciale di Futuro e Libertà (98% dei consensi), Massimiliano Politi leader di Generazione Futura, i giovani militanti del partito. Sono questi i risultati del primo congresso provinciale di Fli, aperto e proseguito tra provocazioni e tensioni "esterne" che hanno minato la serenità dell’evento.

Nella notte infatti i militanti di Forza Nuova hanno messo in scena una contestazione violenta nei confronti del presidente della Camera Gianfranco Fini, fondatore di Fli, con volantini e scritte sui muri delle case intorno all’ex Cinema Rivoli, dove si è svolto il congresso di Futuro e Libertà. "Politicante voltagabbana Gianfranco Fini", "Boia" e altri complimenti di questo tenore che però non hanno scalfito la serenità dei leader provinciali di Fli: «Credo che Forza Nuova abbia il dente avvelenato in genere – ha commentato Luca Ferrazzi coordinatore provinciale di Futuro e Libertà -. É un’azione che non consideriamo anche perchè Forza Nuova si basa su un pensiero e un progetto che non riguarda e non rientra nell’agenda politica italiana. Mi spiace per gli abitanti delle case "colpite"». 

Staccati i manifesti, il congresso di Futuro e Libertà si è aperto con una sorpresa poco gradita: 130 iscritti dell’ultima ora che hanno preso parte al congresso, ma non hanno votato. La cosa si è resa possibile grazie al sistema di tesseramento di Fli, che permette l’iscrizione online: la comunicazione è arrivata ai dirigenti varesini alle 00.40 e tra i nomi degli iscritti c’è quello "pesante" di Aldo Fumagalli, ex sindaco leghista di Varese a processo per concussione e peculato: «Si sono presentati questi personaggi che hanno anche proposto un candidato, Piero Garavaglia, che però poi non hanno votato – spiega Luca Ferrazzi -. Nemmeno di Fumagalli so nulla: l’ho visto in sala, ma non ha parlato e non ho la minima idea del perchè abbia partecipato iscivendosi on line all’ultimo momento. Mi sembra una provocazione spiacevole, che ha creato un po’ di malumore, fatta per mettere i bastoni tra le ruote a Fli».  Dal canto suo Fumagalli avvicinato dai giornalisti nel corso del congresso dei finiani, avrebbe giustificato la sua presenza in sala Montanari con l’appartenenza ad un’associazione varesina che vede la presenza di molti finiani tra le sue fila.

«Noi ci facciamo però abbattere, andiamo avanti per la nostra strada – continua Ferrazzi -. Abbiamo 36 circoli, 970 iscritti, 26 consiglieri comunali e 2 consiglieri provinciali. Insomma ci siamo e vogliamo lavorare con concretezza per la realizzazione del Terzo Polo, superando l’anomalia tutta varesina dell’Udc. La politica dei due forni deve finire. Crediamo che uniti si possano dare  risposte concrete ai bisogni del popolo tradito dal Pdl, mentre la Lega Nord ha preso una posizione che ritengo essere il tentativo di sfuggire da un senso di responsabilità verso il paese. Credo che sarà un nodo da sciogliere. Ora andiamo a festeggiare».

Soddisfatto anche il nuovo coordinatore dei giovani di Fli, Massimiliano Politi, eletto per acclamazione: «C’è piena unità d’intenti con il partito – spiega -, cosa che ci contraddistingue rispetto alle esperienze di An e anche rispetto a aquanto avviene in altri movimenti. Siamo 210 iscritti under 30, una bella linfa vitale per Fli della provincia di Varese».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 03 Dicembre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.