Inaugurata ufficialmente la nuova accademia dell’osteopatia

Alla presenza del Sindaco e di parte della giunta, l'Accademia Italiana di Medicina Osteopatica festeggia l'inaugurazione ufficiale nel ristrutturato ex Seminario

La sera del 2 dicembre, AIMO, Accademia Italiana di Medicina Osteopatica, ha inaugurato ufficialmente il nuovo anno accademico e l’apertura della nuova Clinica Osteopatica, con un aperitivo che si tenuto nei locali dell’Accademia, in piazzale Santiuario 7, a Saronno.

 

A due mesi dall’inizio dei corsi accademici e ad un mese e mezzo dall’inaugurazione della Clinica osteopatica, Marco Giardino, direttore dell’Accademia; Roberto Scognamiglio, Preside dell’Accademia; Alberto Maggiani, coordinatore della ricerca e Ferdinando Zucchi, direttore della Clinica osteopatica AIMO hanno brindato alla nuova struttura, alla presenza del Sindaco Luciano Porro e di alcuni membri della  giunta – presenti la Vicesindaco Valioni e gli assessori Cavaterra, Fontana, Nigro – del comandante dei Carabinieri Giuseppe Regina, degli studenti di AIMo e di amici e parenti.

 

«Questo momento rappresenta un sogno che si realizza e che speriamo possa crescere – ha detto nel suo discorso Marco Giardino – e di questo dobbiamo ringraziare molte persone: il Sindaco e tutti i membri della giunta, l’Università Insubria, il professor Passi (Presidente del Corso di Laurea in scienze motorie. Ndr) e il Rettore, il professor Renzo Dionigi, e infine un ringraziamento speciale all’architetto Renoldi, grazie a cui abbiamo scoperto l’esistenza di questo meraviglioso spazio, ma che è anche l’artefice della sua rinascita».

Giardino ha poi proseguito ringraziando tutto il corpo docente, lo staff di Aimo e tutti gli studenti. E ai giovani, ha fatto riferimento anche il sindaco Luciano Porro nel suo breve intervento: «Siamo orgogliosi di avere messo a disposizione questa struttura, e di come sia oggi. Ripensando allo stato di degrado dell’edificio, solo questa estate, sembra incredibile vederlo oggi così accogliente e vivo. Anche grazie a quello che sta succedendo in questo edificio, la città vive, perche questo sarà un centro a servizio della città di Saronno, e dico questo con cognizione e in qualità di medico di famiglia quale io sono. E di questa rinascita, ringrazio soprattutto voi giovani, che ne siete gli artefici. Questo edificio oggi, con l’Università Insubria e con Aimo, in un momento di difficoltà quale è quello che sta attraversando il paese, è un segno reale di speranza per voi giovani».

 

Infine, Giardino ha rivolto un ringraziamento speciale al British College of Osteopathic Medicine di Londra (BCOM), con cui AIMO ha un rapporto di associazione accademica. Non potendo direttamente intervenire alla serata, i referenti della prestigiosa scuola Londinese hanno inviato i propri auguri per la serata e per il “futuro successo di AIMO”, ribadendo il piacere di lavorare con l’Accademia italiana con cui BCOM si augura una relazione lunga e di successo» anche alla luce del grande lavoro profuso da tutti i fondatori per realizzare questo sogno, perchè «si continua a leggere nella comunicazione di BCOM – Se l’energia e l’impegno che sono stati spesi finora per AIMO possono essere indicativi, allora gli studenti stanno per avere una formazione ed un’esperienza fantastica».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 dicembre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore