Farioli: “Presto un incontro con Librandi di Unione Italiana”

Il primo cittadino vuole chiudere al più presto la vicenda del ricorso che rischia di invalidare le elezioni dell'anno scorso con il danno minore possibile: "A me nessuna richiesta da UI, se continuano si fanno male loro"

Tante parole, tante critiche e la voglia di chiudere la questione. Il sindaco Gigi Farioli vuole asportare il bubbone prima che scoppi e ha telefonato ieri, martedì, ad Annalisa Renoldi, responsabile provinciale di Unione Italiana, per programmare un incontro con lei e con il fondatore del partito Gianfranco Librandi in merito alla questione del ricorso al Tar che rischia di far cadere la giunta: «Credo che tutto questo fiume di parole sia controproducente per loro e sia un freno alla nostra azione amministrativa in un momento delicato come questo – afferma il sindaco che conferma i contatti con Unione Italiana – non ci possiamo permettere di perdere altro tempo». Il sindaco ha premuto perchè non si andasse troppo in là con i tempi e ha auspicato un confronto in tempi rapidi

«Le richieste di cui si parla sui giornali non sono mai state fatte a me personalmente – spiega il primo cittadino – quello che ho letto sui giornali credo siano solo boutade. Quando li vedrò a quattr’occhi saprò davvero cosa vogliono. Per il momento ho capito che vogliono contare di più e vorrebbero sfruttare questa opportunità ma non per chiedere posti». Il sindaco non teme una nuova bordata di disapprovazioni da parte delle opposizioni ma avverte l’Unione Italiana: «C’è un alto rischio che questo gioco si ritorca contro  chi lo sta proponendo – sostiene – sono aperto al confronto ma non alle macchinazioni di alcun tipo». Infine Farioli guarda ai problemi sul tavolo di giunta  e consiglio: «Abbiamo un bilancio da chiudere – spiega – ci stiamo occupando di problemi seri che riguardano i cittadini. Non si può rallentare adesso». Tutto ok con la Lega? «Per il momento stanno a guardare» – chiude il primo cittadino.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 30 Maggio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.