Frana del Cuvignone, ci vorranno giorni per liberare la strada

Stamani sopralluogo della Provincia. I tecnici dovranno operare a monte del fronte per liberare altro materiale pericolante

frana cuvignoneCi vorrà il lavoro delle squadre specializzate chiamate dalla Provincia, per liberare il fronte franoso che ieri, domenica 6 maggio, ha prodotto il distacco di alcuni metri cubi di roccia caduta a valle nel comune di Castelveccana. La frana ha coinvolto il sedime stradale della strada provinciale 7 e ha interrotto la circolazione poco prima di Sant’Antonio, località che porta al Cuvignone. Il passo è quindi raggiungibile ora dalla Valcuvia, ma non si può scollinare verso le località di lago.
«Lo smottamento è avvenuto sulla strada, per alcuni metri cubi di materiale, ma anche nel versante in adiacenza ad essa – spiega Damiano Bosio, dirigente del settore viabilità della Provincia di Varese – . In sommità abbiamo ancora un metro cubo circa di materiale fra detriti e roccia instabile, che rischiano di scivolare a valle».
Per questo il tecnico spiega che «sarà opportuno liberare il fronte dalle piante grazie al lavoro di operai specializzati che rimuoveranno il meateriale facendolo ricadere per qualche metro a valle».
Quanto ci vorrà per il lavoro, e per la riapertura della strada? «È questione di giorni, anche se con sicurezza non è possibile dare una data precisa».

Galleria fotografica

Frana del Cuvignone 4 di 4
Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 07 Maggio 2012
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Frana del Cuvignone 4 di 4

Galleria fotografica

La frana del Cuvignone 4 di 11

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.