Gli studenti promuovono i temi: “tutti alla portata”

Gli studenti dei licei scientifico e artistico di Varese sono soddisfatti della prima giornata di esame. Tutte le tracce erano fattibili. Ma la paura non è passata

“Si poteva fare”. Nonostante la paura e l’emozione, gli studenti dei licei scientifico e artistico di Varese hanno giudicato positivamente le tracce scelte per il tema di italiano, prima prova della maturità 2012.

Chi ha scelto i giovani e la crisi, chi Montale, chi la responsabilità del mondo scientifico. Ma c’è anche chi ha optato per un’analisi dei vent’anni o l’approfondimento sullo sterminio degli ebrei. Grande scelta, dunque, per i maturandi che si sono trovati alle prese con tracce accessibili e diverse, dove ragionamento e opinioni personali su temi di grande attualità potevano colmare eventuali lacune di studio. I primi a uscire già alle 12.30 con poco più di tre ore di lavoro intenso.

Il difficile momento che stiamo vivendo è stato un banco di prova impegnativo per ragazzi che si affacciano al mondo del lavoro e si trovano già grandi ostacoli da affrontare, con una percentuale di disoccupati tra i giovani veramente allarmante: “Tra la stanchezza di questa prova e la crisi mondiale, ho terminato il mio tema in modo veramente pessimistico” ammette un ragazzo, vocabolario sotto il braccio, appena uscito dal Frattini.

Facce distese anche al liceo classico Cairoli dove maggiore è la confidenza con il tema scritto. L’esame di questa mattina è partito con qualche piccolo ritardo ma poi tutto è filato liscio.

In pochi hanno fatto le ore piccole per la tensione di questo primo giorno d’esami, consapevoli di aver affrontato con la dovuta serietà la preparazione in tutto l’anno scolastico. A far paura è soprattutto la prova di matematica di domani tra gli studenti dello scientifico e il colloquio orale per i compagni di avventura dell’artistico, già proiettati alla seconda prova che darà loro modo di esprimere tutta la creatività sviluppata nel quinquennio. Fuori dall’artistico due ragazze riacquistano le forze mangiando una crepe farcita: “Non erano temi difficili ma la tensione è stata tanta e ora dobbiamo recuperare".
Già recuperare, da domani si ricomincia: alle otto una nuova prova avrà inizio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 giugno 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore