L’alleanza delle associazioni: due eventi culturali a settimana per anziani e famiglie

"Gallarate per voi" è il progetto che ha raccolto molte sigle cittadine, ottenendo anche finanziamenti specifici. Fin a maggio 2013 un calendario di eventi per mettere in rete proposte e pubblico

Un evento culturale a settimana, sedi diverse, una rete di associazioni che si uniscono per migliorare la qualità e aumentare il pubblico: è questa la ricetta e la sfida di "Gallarate per voi", il progetto di cultura rivolta alla popolazione di età avanzata, ma anche alle famiglie, in un percorso intergenerazionale.«Si tratta di un lavoro in rete che mira a coinvolgere gli anziani e a promuovere la solidarietà fra generazioni, – ha spiegato ai giornalisti l’assessore ai Servizi Sociali, Margherita Silvestrini – reso possibile dall’adesione di molte associazioni che si faranno promotrici per i vari eventi. Un sostegno che mette in pratica il principio secondo il quale il successo di iniziative simili poggia sulle relazioni oltre che sulla pubblicità». La Fondazione Il Melo ha fatto da capofila per ottenere (grazie ad un iniziale finanziamento dell’associazione Amici del Melo) un più ampio finanziamento dalla Fondazione Comunitaria del Varesotto. Al progetto poi collaborano anche Auser Insieme Gallarate, associazione del Teatro delle Arti, associazione culturale Alcheringa e Associazione di Buon Vicinato, col coinvolgimento anche dei Centri Anziani rionali e delle associazioni facenti parte del "Tavolo per la Terza Età" promosso dall’Assessorato ai Servizi Sociali. Sostengono il progetto, a cura degli Assessorati ai Servizi Sociali e alla Cultura del Comune, "Fondazione Il Melo”, "Fondazione Comunitaria del Varesotto e "Lions Club Gallarate Insubria".

Due i filoni: “Quelli del venerdì” e “La cultura d’asporto”, a ingresso libero e gratuito. Il primo, in partenza il 5 ottobre, è costituito da una serie di appuntamenti ospitati da luoghi tradizionalmente associati alla vita culturale e sociale cittadina: Il Melo, i teatri Delle Arti e Del Popolo, il centro Figli del Lavoro. Il secondo prevede un’estensione ai centri anziani cittadini e alle parrocchie, così da rendere l’offerta più capillare. Cinema, teatro, musica, attualità, intrattenimento saranno gli àmbiti più frequentati, fino al mese di maggio. Ci saranno anche percorsi musicali curati da Buscadero, mentre il Teatro delle Arti proporrà pellicole in prima visione, con cineforum pomeridiano dedicato. «Lo “spiegamento di forze” che si occupa dell’organizzazione – ha aggiunto il collega di Giunta con delega alla Cultura, Sebastiano Nicosia – rende evidente questa filosofia. Non solo, il lavoro di squadra permette di porre in evidenza una caratteristica che deve contraddistinguere l’azione di un’Amministrazione pubblica, cioè la dimensione sociale delle proposte culturali».
Marco Predazzi, presidente della Fondazione Il Melo, ha sottolineato la novità del progetto: «E’ un esempio di buona prassi. Da una parte si allestisce un’offerta destinata alla terza età potenzialmente attrattiva per gli adulti in generale e, in alcuni casi, per le famiglie. Dall’altra si favoriscono scambi e contaminazioni tra i vari attori coinvolti. I due programmi, fra l’altro, proseguono la positiva esperienza di “Aperto per ferie”, altra iniziativa che ha registrato risultati importanti nel coinvolgimento di anziani e bambini».
Gabriele Illarietti, che per il Melo ha seguito la stesura dei cartelloni, ha fornito dettagli pratici, fra l’altro ricordando come sia previsto il supporto della Polizia Locale per lezioni antitruffa. «Il calendario di “Quelli del venerdì”, già disponibile fino a dicembre, è completo» ha sottolineato. Ma oltre agli appuntamenti settimanali del venerdì, «presto potremo comunicare anche quello di “La cultura d’asporto”, che si svolgerà di martedì e porterà l’offerta nei rioni, col coinvolgimento di centri anziani, parrocchie e Associazione Buon Vicinato». La Buon Vicinato collaborerà anche «per divulgare le informazioni e favorire la partecipazione con un servizio di trasporto», come ha spiegato Ida D’Angelo, presidente del sodalizio di base ad Arnate. «Occorre combattere la tendenza a isolarsi tipica di molti anziani – ha affermato Mimma Praticò, del direttivo Auser – perché l’esilio fra le mura di casa contribuisce alla perdita di capacità. Sotto questo aspetto l’iniziativa in partenza può dare un notevole contributo». «L’Associazione Centro Culturale Teatro delle Arti – ha aggiunto la professoressa Cristina Boracchi – opera già seguendo il metodo delle sinergie e con l’obiettivo di raggiungere target di pubblico diversi. Garantiremo prime visioni cinematografiche con commenti mirati. I temi saranno quelli dell’esistenza e delle sue stagioni da una parte, l’incrocio fra lo sguardo degli anziani e l’esperienza dei giovani dall’altra. Il tutto con possibilità di interazione: i partecipanti al cineforum saranno a tutti gli effetti coattori dell’iniziativa». «Crediamo nella sussidiarietà – ha concluso per il Lions Club Gallarate Insubria Rosario Marretta, alla presenza del presidente Stefano Franchin – e consideriamo rinnovamento, cultura e conoscenza strumenti per combattere la crisi. Con questo sostegno inauguriamo una collaborazione che presto ci vedrà al fianco dell’Amministrazione comunale sui temi dell’economia, della finanza e della tecnologia».

Gli appuntamenti di “Quelli del venerdì” calendarizzati nel mese di ottobre.
5/10/2012: Un caffè con… “Gallarate per voi”, con gli assessori Nicosia e Silvestrini – Università del Melo.
12/10/2012: Cineforum Stagioni: “Il pescatore di sogni”, Teatro delle Arti.
19/10/2012: Divers’età, “Ti racconto la musica”, a cura della redazione di Buscadero, Centro Figli del Lavoro.
26/10/2012: Oggi a teatro, “Sotto a chi tocca”, con la Compagnia della Crocetta, Teatro del Popolo.

Per ulteriori informazioni: Università del Melo (tel. 0331.708224 – e-mail udm@melo.it ); Auser Insieme Gallarate Onlus (tel. 0331.771055 e 0331.701069 – e-mail ausergallarate@alice.it ).

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 28 Settembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.