Giovani o adulti maturi, le vittime del virus Hiv

I giovani superficiali o gli adulti irresponsabili sono le categorie più esposte al contagio. Lo scorso anno si sono registrati 34 nuovi casi, quasi tutti per cause sessuali

Solo un caso di Hiv dei 34 registrati lo scorso anno in provincia di Varese ha esperienze legate alla tossicodipendenza. È ormai passata la paura nel mondo delle dipendenze da stupefacenti: le massicce campagne fatte negli anni ’90 hanno inciso sulla mentalità di chi sta attento alle proprie abitudini. Per questo, lo scorso anno, Discobus ha distribuito ben 12.000 siringhe per soddisfare la richeista di sterilità.
L’Aids, dunque, ha un nuovo target, o meglio, uno tradizionale e che ancora miete vittime nella comunità omosessuale e uno nuovo, gli eterosessuali, soprattutto tra i giovani e giovanissimi e i più maturi
I primi, ancora inesperti, non percepiscono il pericolo:« Da un’indagine realizzata tra gli adolescenti – spiega il dottor Vincenzo Marino del Dipartimento delle Dipendenze dell’Asl – è in costante crescita la percentuale di ragazzi ( 24,7%) e di ragazze (20,7) che hanno rapporti completi già dai 15 anni. Il 28% di loro ha detto di non prendere alcuna precauzione».

Nel 2011, i nuovi casi di contagio si sono avuti dunque per rapporti eterosessuali (13) e omosessuali (13). L’età di chi si è scoperto sieropositivo raggiunge il picco tra i 40 e i 44 anni, ma una buona percentuale si registra anche tra i 45 e i 49. Non mancano i casi tra i 30 e i 39 anni, ma anche tra i 55 e i 69.  Lo scorso anno, Tra le persone contagiate c’è anche un uomo di 76 anni.  Per quanto riguarda il genere, il virus ha infettato soprattutto uomini. I distretti dell’Asl dove si registra una maggior concentrazione di casi sono quelli di Cittiglio, di Arcisate e di Gallarate, seguiti dal distretto di Busto Arsizio

L’età in cui si scopre la sieropositività e, più tristemente, la malattia conclamata fa pensare a un rifiuto culturale del pericolo legato a questo virus che riesce a mantenersi silente anche per un decennio arrivando, però, a danneggiare il nsistema immunitario.

La rete dell’Azienda sanitaria permette di avere una risposta e controlli sicuri nel suo centro MTS , dedicato alla malattie a trasmissione sessuale, e nei sette Sert. Da qui l’invito a sottoposri regolarmente a test e a non minimizzare le proprie abitudini in campo sessuale.
È attivo un numero verde a cui rivolgersi per avere appuntamenti e informazioni: 800012080.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 30 Novembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.