Medimex: grandi ospiti per la fiera delle musiche del Mediterraneo

Ha preso il via giovedì 29 novembre e fino a domenica 2 dicembre vedrà eventi con grandi artisti ma anche 8000 mq di spazio espositivo. Alla fiera Negramaro, Noemi, Pacifico, Brunori Sas, Dente, Max Pezzali, Afterhours, Edda, Teatro degli Orrori e tanti altri

Medimex Ha preso il via giovedì 29 novembre la seconda edizione del Medimex-Fiera delle Musiche del Mediterraneo promossa da Puglia Sounds (il programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale), l’unica fiera mercato musicale internazionale in Italia dedicata ai nuovi scenari del mercato musicale, a scambi artistici e commerciali, alle nuove tendenze, ad occasioni di confronto tra mercato regionale, italiano ed internazionale. 

Si parte domani dal Teatro Petruzzelli di Bari dove andrà in scena “Meraviglioso Modugno”, l’evento inaugurale SOLD OUT da giorni che, come lo scorso anno, si svolgerà sotto il segno di Domenico Modugno. Sul palco uno spettacolo-evento originale in cui i più grandi successi di Mister Volare saranno interpretati da alcuni dei protagonisti della scena musicale italiana: Negramaro, Noemi, Pacifico, Brunori Sas, Dente, Ginevra Di Marco, Alessandro Mannarino, Raiz & Radicanto, Erica Mou e Mama Marjas. La serata sarà condotta da Maria Cristina Zoppa.

Da venerdì 30 novembre a domenica 2 dicembre gli 8000 mq di spazio espositivo della Fiera del Levante si apriranno agli oltre 1000 professionisti della musica provenienti da 20 paesi e al grande pubblico, con un articolato programma di attività.

I tre palchi allestiti nella fiera ospiteranno 23 showcase pomeridiani e serali – rivolti agli operatori accreditati e al pubblico – di artisti provenienti da 12 paesi: un viaggio attraverso tutti i generi musicali con le esibizioni di Asaf Avidan (Israele), Aziz Sahmaoui & University of Gnawa (Marocco), Blisko Pola (Polonia), Bodypolitics (Olanda), Chemirani’s (Iran), Click Here (Francia), Enzo Avitabile (Italia), Fabryka (Italia), Faraualla (Italia), Finaz (Italia), Frankie Chavez (Portogallo), Ilhan Ersahin’s Istanbul Sessions (Turchia), Insintesi (Italia), Kalàscima (Italia), Larssen (Italia), Magnifico (Slovenia), Management Del Dolore Post-Operatorio (Italia), Moustache Prawn, (Italia), Municipale Balcanica (Italia), Nobraino (Italia), Radio Babel Marseille (Francia), Stefano Saletti & Piccola Banda Ikona (Italia) e Zeid & Maryam (Libano/Egitto).

Nelle sei sale dello spazio espositivo del Medimex si svolgeranno 50 appuntamenti tra convegni, face to face(s), workshop, incontri d’autore, keynotes e bottega dell’autore con grandi nomi della musica italiana come Caterina Caselli, Giuliano Sangiorgi, Antonello Venditti, Nicola Piovani, Guido Harari, Max Pezzali e Congorock, protagonisti del music business e rappresentanti di istituzioni culturali e dei principali festival italiani ed internazionali.

Nel corso del Medimex saranno consegnati quattro premi: il Premio Medimex Miglior Artista Italiano ai Negramaro, il Premio Medimex Miglior Artista Internazionale ad Asaf Avidan e i premi PIVI – Premio Italiano per il miglior Videoclip Indipendente e PIMI – Premio Italiano Musica Indipendente del Mei – Meeting delle Etichette Indipendenti assegnato, tra gli altri, ad Afterhours, Edda, Teatro degli Orrori, Luca Sapio con Capiozzo & Mecco, Diaframma, MarteLabel e Tommaso Colliva.

Domenica 2 dicembre il Medimex ci concluderà con una tappa del Tenco Ascolta, l’osservatorio itinerante del Premio Tenco, dedicata alla musica pugliese presso il Teatro Forma e una XL Special Night a cura di XL di Repubblica presso il Teatro Kismet Opera durante la quale si esibiranno Teatro degli Orrori, Mellow Mood, Boom da Bash e Crifiu, gruppo selezionato tramite il contest associato alla compilation Puglia Sounds New in edicola questo mese.

170 gli stand allestiti nello spazio espositivo del Medimex che anche quest’anno ospiteranno operatori musicali italiani e internazionali, festival, etichette discografiche, media, istituzioni culturali e associazioni di categoria tra le quali: Assomusica, Anart, Fondazione La Notte della Taranta, Audiocoop, Europe Jazz Network, Festival of Festivals, Fira Mediterranea di Manresa, Fondazione Musica per Roma, Goodfellas, Google/YouTube, Nuovo IMAIE, Poland Musica Export, Région Provence Alpes Côte D’Azur (PACA), Sony Music Italia, Wallonie-Bruxelles Musiques, Zone Franche (Francia).

Medimex è promosso dalla Regione Puglia Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo nell’ambito del Programma Operativo FESR (Fondo Europeo Sviluppo Regionale) Asse IV realizzato da Puglia Sounds/Teatro Pubblico Pugliese con il sostegno di Assessorato allo Sviluppo Economico, Area Politiche per lo Sviluppo Economico, il Lavoro e l’Innovazione, Servizio Internazionalizzazione Regione Puglia con il supporto tecnico di Sprint Puglia, Sportello Regionale per l’internazionalizzazione del Sistema delle Imprese. Media partner: xL di Repubblica, Radio Tre Rai e Rai.tv. 
Info e programma dettagliato su www.medimex.it

Biglietto giornaliero Medimex spazio espositivo: 7 euro
Biglietto showcase serali: 5 euro
I biglietti sono in vendita nel circuito bookingshow

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 30 Novembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.