Aiuti umanitari: dalla Svizzera dieci milioni per la Siria

L’ONU ha esortato la comunità internazionale a stanziare entro il mese di giugno 1,5 miliardi di dollari per gli interventi di assistenza destinati a circa cinque milioni di persone

La Svizzera ha stanziato oggi 10 milioni di franchi di aiuti umanitari per far fronte alla crisi in Siria. Il delegato per l’Aiuto umanitario, Manuel Bessler, ha assicurato il sostegno finanziario della Confederazione in occasione della conferenza dei donatori organizzata dall’Ufficio per il coordinamento degli affari umanitari dell’ONU (OCHA) che si è svolta in Kuwait il 30 gennaio 2013: «Il sostegno delle persone bisognose nella regione e l’urgenza di finanziare adeguatamente l’appello lanciato dall’UNO rientra tra le priorità della Svizzera. Per questo abbiamo deciso di devolvere per l’anno in corso 10 milioni di franchi a favore delle persone bisognose di protezione in Siria e nei Paesi confinanti». La guerra in Siria getta un numero sempre maggiore di persone in condizioni di miseria e per continuare a fornire aiuti, le organizzazioni umanitarie hanno bisogno di nuove risorse finanziarie. L’ONU esorta pertanto la comunità internazionale a stanziare tra gennaio a giugno 2013 1,5 miliardi di dollari per gli interventi di assistenza destinati a circa cinque milioni di persone. L’OCHA sottolinea che si tratta del più ampio appello umanitario di sempre per un arco di tempo così breve. Dall’inizio della crisi, nel mese di marzo 2011, la Svizzera ha donato complessivamente 20 milioni di franchi per le vittime della guerra civile tuttora in corso.

Leggi anche – Intervista a Manuel Bessler, delegato del Consiglio federale per l’Aiuto umanitario

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 30 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.