Disabile allontanato, “sanzione di oltre 1000 euro per il bar”

Dopo le testimonianze raccolte dalla polizia locale in seguito alla denuncia su varesenews, in arrivo la multa della polizia locale. Il sindaco “Chiedo scusa a nome della città”

laveno mombelloLa sanzione amministrativa – impropriamente la “multa” – sarà salata, ma non avrà a che fare con norme o regolamenti che puniscono discriminazioni o fatti analoghi. Mille euro, forse di più, all’esercizio pubblico nei confronti del quale un lettore di varesenews ha pubblicamente denunciato un comportamento a dir poco scorretto nei confronti di un disabile e del suo accompagnatore.
Una sanzione amministrativa, però, per “mancato servizio”, secondo «i regolamenti generali sugli esercizi pubblici», specifica il sindaco di Laveno Mombello Graziella Giacon.
«Speravo si fosse trattato di un errore o di una esagerazione – spiega il primo cittadino – ma dopo aver ascoltato le testimonianze delle cinque persone presenti e che hanno risposto al nostro appello per andare a fondo sulla vicenda, dopo aver letto i verbali, ho dovuto ricredermi. Sono dispiaciutissima e amareggiata, come donna e come amministratore locale per l’accaduto. So, perché vivo il paese e conosco le persone, che la stragrande maggioranza degli esercenti lavenesi non si comporterebbe mai in questo modo. Tuttavia mi sento di chiedere scusa a nome della città».
La polizia locale, nel pomeriggio di venerdì, ha completato l’indagine sui fatti, che risalgono al 30 dicembre scorso, una domenica, quando da un gruppo di disabili in città per un pomeriggio sul lago si staccarono un ragazzo di 16 anni con problemi e il suo accompagnatore, di una decina di anni più vecchio, per bere qualcosa di caldo in un bar nella zona pedonale del paese. All’interno del locale, poi, quanto raccontato dal lettore di varesenews: versione che è stata sostanzialmente confermata dalle testimonianze delle persone presenti, che hanno peraltro contattato la redazione per mettersi a disposizione della polizia locale.
«Il comandante dei vigili sta verificando se sono presenti regolamenti specifici che riguardano ipotesi discriminatorie – continua il sindaco – nel frattempo è stato deciso di elevare sanzione amministrativa per una cifra superiore ai mille euro, e di segnalare la condotta alla prefettura e alla Camera di commercio. Come amministrazione, inoltre riteniamo che accostare Laveno Mombello a questo gesto, che sta purtroppo spopolando sul web, costituisca un danno di immagine notevole, che ci riserveremo di far valere nelle sedi opportune».
Infine, un messaggio ai protagonisti – loro malgrado perché vittime – di questa vicenda: «Sono disponibile e spero che questo accadrà, ad incontrare anche in forma privata l’educatore, e il giovane per dimostrar loro la mia vicinanza come madre e come rappresentante della città».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 04 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.