Il commento di un tifoso: “Boateng non l’avrebbe fatto in Champions”

Lele Magni, tifoso storico della Pro Patria, condanna coloro che hanno preso parte ai cori razzisti ma allo stesso tempo non condivide il gesto di Boateng e della squadra milanista

Lele Magni, tifoso della Pro Patria di lungo corso, e molto vicino agli ambienti ultras della tifoseria bustocca commenta così quanto avvenuto oggi allo stadio Speroni dove la partita amichevole tra Pro Patria e Milan è stata sospesa per cori razzisti: «Per 20 pirla si è penalizzato 5000 persone di cui 2000 bambini che non vedevano l’ora di vedere gente come Boateng che, un gesto del genere, non l’avrebbe mai fatto in campionato o in Champions. Avanti così, da oggi tutta Busto cattiva, razzista e patria di violenti».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 03 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.