Il Varese pronto a reinvestire i soldi di Nadarevic

La cessione del bosniaco ha portato in dote circa 250mila euro che la società spenderà nei prossimi giorni. Juan Antonio resta la priorità, Eusepi tra Cremona e Vercelli

Giornata giocata su tre campi quella di oggi – giovedì 17 – dalle squadre di Serie B. Giocatori e allenatori al lavoro in campo, dirigenti divisi tra le incombenze di mercato e di Lega, con la rielezione di Andrea Abodi alla presidenze e con il varesino Enzo Montemurro di nuovo scelto nel ruolo di consigliere. Sul fronte del mercato invece non ci sono altre ufficialità: in particolare ci si aspettava la chiusura per l’arrivo del doriano Juan Antonio ma la trattativa resta in stallo. Vediamo quindi cosa sta succedendo in seno alla società del presidente Rosati.

JUAN ANTONIO – La pista più calda per il mercato in ingresso rimane quella che porta al trequartista argentino della Sampdoria (nella foto in maglia Brescia). La trattativa è ben intavolata e i contatti telefonici sull’asse Varese-Genova sono proseguiti; ciò che resta da definire è una serie di dettagli sui quali, trapela da fonte biancorossa, si continuerà a "limare" nei prossimi giorni. Difficile quindi che l’acquisto venga ufficializzato entro il fine settimana, a meno di un’accelerata che comunque è sempre possibile. Intanto a Masnago non mancano eventualmente i "piani B" nel caso qualcosa andasse storto, ma Juan Antonio rimane il principale obiettivo di questa fase di mercato.

NADAREVIC – Chi invece ha detto addio per accasarsi sotto la Lanterna (ma sulla sponda rossoblu) è Enis Nadarevic, acquistato dal Genoa e già sottoposto alle visite mediche dallo staff del Grifone. «Si è comportato molto seriamente, è stato riconoscente verso il Varese che lo ha lanciato e volentieri gli auguro di sfruttare alla grande questa occasione» dice di lui Enzo Montemurro in una pausa dei lavori alla sede della Lega. Nadarevic, come vi abbiamo raccontato ieri, era in scadenza di contratto a giugno: la sua cessione ha portato un discreto gruzzolo nelle casse del Varese (intorno ai 250mila euro: c’è chi dice di più, chi meno ma la cifra dovrebbe essere quella) che i vertici biancorossi sono pronti a reinvestire in questa sessione del calciomercato. Vedremo per chi e in che modo (prestito di un giocatore di alto livello o acquisto di prospetti interessanti?).

ATTACCO – In parte legata alla situazione di Juan Antonio c’è quella del reparto d’attacco della squadra di Castori. Non è un mistero che la dirigenza stia lavorando per apportare qualche modifica ma prima è necessario qualche movimento in uscita. In particolare, non mancano gli estimatori di Umberto Eusepi richiesto sia dalla Cremonese (C1) sia dalla Pro Vercelli (B). La palla ora passa all’attaccante ex Genoa: il Varese gradisce entrambe le destinazioni, lui giocherebbe di più in grigiorosso dove potrebbe puntare ai playoff. Se partisse, il Varese avrebbe a disposizione un’offerta in entrata: è quella di Linus Hallenius, 23enne svedese attualmente proprio al Genoa. Il giudizio su di lui, da parte della dirigenza varesina, è decisamente positivo ma l’idea è quella di non forzare i tempi; come dire: «buono, ma vediamo se possiamo puntare ancora più in alto». L’eventuale trattativa è comunque slegata rispetto a quella di Nadarevic, che come detto è già conclusa. Resta invece al momento incedibile il grossetano Sforzini, oggetto del desiderio di mezza Serie B e pure di qualche formazione di A. Il Varese tiene acceso il radar, nel caso in Toscana si aprisse qualche spiraglio.

DIFESA – Anche per il reparto arretrato siamo in presenza di una sorta di partita a scacchi. Qui l’uomo chiave è Magnus Troest (foto a lato): il Livorno lo ha richiesta, lui sta titubando, il Varese attende. Tornasse quello dell’anno scorso i biancorossi lo terrebbero ma il suo futuro pare lontano da Masnago. Tra i papabili sostituti c’è sempre l’interista Bianchetti, ex della Primavera di Mangia, ma su di lui si è mosso anche il "solito" Verona.

POMPILIO – Ipotesi Serie B anche per un giovane talento che gravita nell’orbita biancorossa, il fantasista Luca Pompilio. Finora in forza al Pavia in C1, il 20enne è stato richiesto dallo Juve Stabia: farà un provino con le "Vespe" che, se soddisfatte, potrebbero prelevarlo sino al termine della stagione.

L’ARBITRO PER GROSSETO – È infine stato designato oggi il direttore di gara per il recupero di sabato 19 tra Varese e Grosseto. Si tratta del signor Francesco Castrignanò della sezione Aia di Roma 2, il quale sarà affiancato dagli assistenti Cucchiarini e Valeriani e dal quarto uomo Bruno.

LO SPECIALE CALCIOMERCATO

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 17 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.