“La Lega non c’entra con le perquisizioni sulle quote latte”

Il segretario della lega Nord Maroni: "Avevo ragione io". E promette azioni legali

roberto maroni"La Lega non c’entra con le perquisizioni sulle quote latte: lo conferma la Procura di Milano. Proprio come avevo detto io ieri. Che soddisfazione!". Così il segretario Roberto Maroni in merito al blitz della Guardia di Finanza eseguito ieri negli ufficio di via Bellerio. "I giornali mascalzoni che ci hanno riempito oggi di fango saranno chiamati a rispondere civilmente del danno fatto alla Lega onesta. Chiederò 10 milioni di euro, da dare in beneficenza".

In una nota diramata dalle agenzie in giornata, il procuratore aggiunto di Milano Francesco Greco ha spiegato che: "Si e’ trattato di perquisizioni personali a persone fisiche per bancarotta. Il fatto che lavorassero negli uffici della Lega non significa che le perquisizioni riguardavano il partito". 
Il reato per il quale si sta indagando, ha spiegato Greco, è quello di bancarotta nei confronti della Società Lombarda e che riguarda la riscossione delle quote latte degli allevatori, il crack finanziario ammonta ad un centinaio di milioni. Greco ha tenuto a precisare che "non ci sono politici indagati" e c’è stata massima collaborazione da parte della dirigenza della Lega "che ha fornito gli atti richiesti. La collaborazione e’ stata ampia e le cose che si potevano trovare sono state trovate".

"Le smentite di Maroni", ha aggiunto Greco in merito alle precisazioni di ieri del segretario federale della Lega Nord "sono state corrette". Le indagini riguardano i quattro amministratori della società per i quali viene contestato il reato di bancarotta. Greco ha poi escluso che nell’indagine rientri anche il reato di corruzione.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 17 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.