Nichi Vendola lancia i candidati “contro la Lombardia del Celeste”

Il leader di Sinistra Ecologia e Libertà ha presentato le candidature. Nel suo intervento anche una dura critica alle dichiarazioni di Berlusconi su Mussolini e il fascismo

Le candidature di Sinistra Ecologia e Libertà prendono il via sull’onda della "prosa" del loro leader. Dalla sede dell’associazione "Quadrifoglio" Nichi Vendola ha lanciato i candidati di Camera, Senato e Regione Lombardia contro «il sistema lombardo di Formigoni e della Lega» ma anche contro «l’illiberismo liberista di Mario Monti e delle elite economiche e finanziarie di questo paese», contro le quali è pronto, invece, a «portare al potere le elite degli operai, dei lavoratori e della gente per bene».

Galleria fotografica

Nichi Vendola presentata i candidati di Sel 4 di 11

Il governatore pugliese, pilastro a sinistra del Partito Democratico nella coalizione di centrosinistra, è arrivato a Busto Arsizio furente nei confronti delle dichiarazioni su Mussolini dell’ex premier Silvio Berlusconi reo, secondo Vendola, di «strizzare l’occhio agli ambienti del fascismo e al passato peggiore del nostro paese».
IL VIDEO
Vendola ha rilanciato un modello che definisce «in antitesi a quello che Formigoni e la Lega hanno portato in Regione Lombardia», un modello, secondo il leader di Sel, «che ha svenduto il welfare ai privati e opacizzato i rapporti fra politica e affari in questa regione». Un modello che a suo dire, «ha trascurato anche la lotta alla criminalità organizzata». Su questo tema Vendola se la prende anche e soprattutto con la Lega di Bossi e Maroni perché «il leghismo con il suo racconto anti meridionalista ha impedito al nord di comprendere per tempo quanto stava avvenendo nel Settentrione dove la mafia e la ‘Ndrangheta si sono fatti spazio nel cuore dell’economia».

Vendola ha rilanciato anche il suo impegno per un cambio di rotta sui diritti civili: «Io chiedo che ci sia un’Italia con una chiesa libera ma anche uno stato libero. Voglio uno stato che si occupi di lavoro, dei problemi delle persone, di welfare. Non di uno stato che si occupa di quel che avviene nelle camere da letto o nello stile di vita dei suoi cittadini. L’Italia sui diritti civile è il paese più arretrato d’Europa e questo non è più tollerabile».

Insieme a Vendola sono intervenuti tutti i candidati locali di Sel, tra i quali Maria Bottini, docente di Filosofia e Lettere, Giovanna Damin, pensionata impegnata nel volontariato ed ex infermiera professionale (enrtrambe candidate al Consiglio regionale della Lombardia); Gilberto Squizzato giornalista, scrittore, regista (candidato alla Camera dei Deputati); Dario Accurso Liotta, sceneggiatore e regista (candidato al Senato).

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 27 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Nichi Vendola presentata i candidati di Sel 4 di 11

Video

Nichi Vendola lancia i candidati “contro la Lombardia del Celeste” 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.